Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Il giovane Porcia nulla può contro un Rive del genere

Netta affermazione della squadra di Bovio. Libanoro para di tutto e di più, contenendo il passivo in termini accettabili

Partita senza storia quest’oggi al Comunale di via Mamaluch dove di sono incontrate S.A. Porcia e Rive d’Arcano.
Stati d’animo opposti per le due formazioni derivanti da una settimana serena per gli ospiti dopo la bella vittoria nel derby con il Ragogna e molto movimentata per i Purliliesi dopo le dimissioni di mister Scaramuzzo e tre brutte sconfitte consecutive.
Squadre in campo con alcune defezioni: Rive d’Arcano che schiera, come al solito, una formazione comunque altamente competitiva mentre il Porcia si affida ad un undici con un’età media molto bassa e addirittura quattro classe 2001 in campo.
La differenza appare subito evidente con Verona e soci che s’impadroniscono subito del campo e collezionano una serie di ottime occasioni con Trevisanato e Righini.
Al 19’ mischia in area, palla che sbatte sul braccio di Camara e arbitro che non esita ad indicare il dischetto del rigore. E’ Trevisanato che s’incarica della battuta con palla in rete, pur intuita dall’ottimo Libanoro.
Copione che non cambia; Righini e Battel imperversano sulle fasce e in una di quest’azioni è il laterale ex Tarcentina a vedersi la palla respinta sulla linea e poi sulla traversa da Osei. Ancora palloni a ripetizione  scodellati nell’area di casa e al 31’ è Lodolo che in  mischia trova lo spiraglio giusto per lo 0-2.
Davvero troppo forte questo Rive per i pur volenterosi locali che nel primo tempo non riescono mai ad entrare in aerea di rigore.

Ripresa ancora con i biancazzurri di Bovio a comandare le operazioni. Al 60’ Bivi, da dentro l’area, mira l’angolo a destra del portiere cogliendo lo 0-3. Dieci minuti più tardi Trevisanato s’invola sulla destra e, superato Osei in velocità, mette una palla invitante a centro area dove Graneri non può fallire lo 0-4.
La partita finisce praticamente qui anche se, su un errato disimpegno di Indovina, Seye calcia di prima intenzione colpendo una traversa clamorosa. E’ praticamente l’unico tiro dei purliliesi verso la porta avversaria che per’altro, dall’inizio del campionato, è capitolata solo una volta e su rigore.
Da segnalare nel Rive d’Arcano una buona prova collettiva con nota di merito per l’instancabile laterale Battel. Nel Porcia comunque buona la prova della linea difensiva con Osei, Yatchet e l’ottimo giovanissimo portiere Libanoro che con i suoi interventi ha limitato un passivo che, per la sua squadra poteva essere ancora più pesante. (s.m.)



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,98467 secondi