Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Razzo Maniagolibero. Rizzo: capitan Roveredo spinge tutti

Cinque vittorie in cinque gare per la squadra di Gregolin: "Siamo abbastanza sorpresi anche noi, pur se gli innesti estivi ci facevano ben sperare. Ci crediamo ma, allo stesso tempo, manteniamo i piedi ben ancorati al terreno"



Cinque vittorie su altrettante gare, dieci reti realizzate e una sola subita alla seconda giornata a Colloredo valgono il primato a punteggio pieno per il ManiagoLibero. Una partenza in grande stile per la formazione guidata in panchina da Giuliano Gregolin. “E’ stata una bella partenza, anche noi ne siamo rimasti abbastanza sorpresi – ammette felicemente il segretario  pedemontano Christian Rizzo – e delle sensazioni le avevano avute già in estate con degli ottimi acquisti rinforzando l’organico. Nessuno però ipotizzava un avvio simile vincendo cinque su cinque e oltretutto con una difesa abbastanza granitica. Godiamoci questo momento, siamo all’inizio e si sta un attimo ad inciampare e non dobbiamo esaltarci troppo e ciò non rientra nelle nostre abitudini essendoci stata sempre umiltà qui da noi”.

Vi sta sorprendendo la difesa, è questo il reparto che funziona meglio.
“In difesa abbiamo operato due innesti rispetto alla passata stagione, tra i pali è arrivato l’esperto Mirco De Piero dal San Quirino e si sta inserendo bene nell’organico il difensore Carlo Trubian ma anche altri giovani quali Simone Mander, un 2000 dal San Quirino anch’egli. La difesa è un reparto già affiatato e fa ben sperare”.

C’è un ragazzo che ha dato qualcosa in più.
“Dai ragazzi ci si aspetta molto soprattutto ad inizio stagione e se sono stati scelti o confermati c’è la massima fiducia su loro. Sottolineo il nostro capitano Elia Roveredo partito a razzo con già quattro reti messe a segno disputando sempre partire di ottimo spessore ma questo rientra nel suo repertorio. Rispetto alla passata stagione è stato proprio la rapida partenza del capitano a coinvolgere l’intera squadra, lo ascoltano, sta rappresentando ed onorando la fascia al braccio”.

Se il buongiorno si vede dall’inizio in questi casi, le prospettive sono buone.
“Speriamo, quando si è davanti alle altre non è mai facile tenere il ritmo. Va bene crederci ma tenendo bene impressi gli obiettivi di disputare un onorevole campionato senza farci grosse illusioni e quello è importante per il Maniago Libero”.   



 

https://i.imgur.com/8P2Tbbl.jpg

https://i.imgur.com/W4glCIL.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88963 secondi