Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A2 - Gsa, Imola è un tranello

Domani inizia il campionato e i bianconeri sono attesi da una trasferta insidiosa. Coach Cavina e Penna gli ex, Cortese e Nikoiic recuperano. Diretta Tv su Udinews alle 18.00



La lunga prestagione è finita: da domani in palio ci saranno, infatti, i punti che contano davvero. Per la Gsa si tratta della terza avventura consecutiva in serie A2: campionato che, quest’anno, prevede ben tre promozioni. Perchè saliranno nell’Olimpo le prime classificate dei due gironi (Est e Ovest) al termine della regular season (ultimo turno il 20 aprile 2019) e la vincitrice del play - off (giugno).

Dopo una decorosissima salvezza e un play - off onorato alla grande (eliminazione nei quarti ad opera di Casale Monferrato) l’Apu si candida ora decisamente al salto di categoria. Con l’avvicendamento in panchina (Cavina per Lardo), il club ha optato per un profondo mutamento “filosofico”: se questo pagherà - dopo l’ennesima, rivoluzionaria campagna estiva, con sette nuovi arrivi, stranieri compresi – lo diranno il campo e una concorrenza che non si annuncia proprio morbida. Avversarie dichiarate di Pinton (uno dei tre superstiti, il neo capitano, assieme ai lunghi Pellegrino e Mortellaro, del roster 2017/2018) e soci, la Fortitudo Bologna e la De Longhi Treviso, ma anche Verona si annuncia estremamente competitiva. Da non escludere, come spesso accade, un’ “underdog” magari non cosi quotata ai blocchi di partenza.

PRIMO OSTACOLO. La Gsa scatta da Imola, avversario non certo di primissima fascia ma che, sul proprio campo, si annuncia spinoso. La formazione di Di Paoloantonio annovera un gruppo di indomiti vecchietti (il quasi 40enne Prato, nonchè Rossi, Bowers e Fultz, che di primavere ne hanno già 36…) saldati ad alcuni giovanotti di interesse (il centro Simioni, classe 1998, su tutti). Cavina - uno dei due ex del match, assieme al play di scuola Virtus Bologna, Penna-  dal canto suo, potrà gestire la formazione al completo anche se Cortese e Nikolic, entrambi rallentati da  problemi alle rispettive spalle (più serio quello capitato all’ex Ferrara), non saranno al massimo.

TIFOSI. La squadra sarà costantemente seguita anche in questo campionato dagli affezionati tifosi del Settore D. Che saranno presenti già al “PalaRuggi” con almeno 40 unità. Da ricordare che gli abbonamenti sottoscritti per le gare casalinghe (la prima, domenica 14 ottobre, con Mantova, ndr) sono circa 2500, record di tutti i tempi del basket udinese.

IN TV. Imola - Gsa sarà trasmessa in diretta da Udinews (canale 110 del Ddt).

Roberto Zanitti



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...








SERIE A2 - Ravenna, una verifica per la Gsa

Senza soste, senza pause. Il campionato di serie A2 torna di nuovo in campo: dopo il veloce brindisi per festeggiare il successo infrasettimanale ai danni della capolista Fortitudo,...leggi
02/02/2019

A2 FEMMINILE - La Delser rinvia

Evidentemente è destino che la sfide contro le Giants Marghera racchiudano sempre qualche sorpresa. Se all’andata la Delser vinse 20 - 0 a tavoli...leggi
31/01/2019

SERIE A2 - Gsa, serve un miracolo

Appena incrociata la seconda forza del torneo (Montegranaro), ecco subito la prima. La dominatrice indiscussa del girone est: ne ha vinte 17 su 18, si chiama Fortitudo Bologna...leggi
29/01/2019





SERIE A2 - Martelossi: "Serve continuità"

Sono passati vent’anni. E anche gli allenatori di basket, a volte, ritornano. Alberto Martelossi, poi, cercherà pure di essere profeta nella piccola patria. A Udine ballò una sola stag...leggi
23/01/2019


SERIE A2 - La Gsa esonera Cavina

Confermato (con riserva) ieri, esonerato oggi. Cosi va la vita, soprattutto nello sport. In ogni caso, la posizione di Demis Cavina - licenziato da poche ore dal presidente Alessandro Pedone...leggi
22/01/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91123 secondi