Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LCFC - Merenda si mangia il Tissano. Fabris doma una buona Muzzanella

Vittorie casalinghe nel girone B di Prima categoria: il Corno Show Biz si impone 4-2 in una gara elettrica, mentre il Real Sella la spunta di misura sulla saracinesca Marinig e soci

Nell’anticipo di venerdì, per il girone B di Prima categoria del Collinare si sono disputate due gare, una a Corno di Rosazzo e una Teor.
Dietro al Quarin il Corno Show Biz fa suo l’incontro con il Tissano imponendosi 4-2 con una partenza a razzo e dopo appena 1’ di gioco passano in vantaggio con Sellan pronto ad insaccare un assist di Merenda, bravo a saltare l’avversario diretto all’ingresso dall’area e ad appoggiare al compagno. Il raddoppio è la fotocopia del primo gol: ancora Merenda (il migliore in campo) se ne va come un treno sulla fascia e serve nuovamente Sellan, carta carbone e gol uguale. Non si ferma il Corno e sigla il terzo gol ringraziando Ferlat, a segno con una conclusione da fuori area a fil di palo. I padroni di casa poi calano fisicamente ma anche mentalmente visto il triplo vantaggio, però subiscono il gol del Tissano su contropiede di Manzato e concluso in rete da Mattia Turco. Lo stesso Manzato ad inizio ripresa sorprende la difesa di casa e segna il gol che riapre al contesa. Sellan, Merenda e Bosco hanno le occasioni per allungare ma la partita viene chiusa soltanto nel finale con il furetto Merenda, autore di un pallonetto di testa a fissare il risultato conclusivo sul 4-2. “Non c’è molto da dire – spiegano i responsabili del Tissano –, quando perdi tre a uno alla fine del primo tempo e al rientro in campo fai il 3-2, ma se a un minuto dalla fine subisci il quarto gol sono nostri sbagli difensivi e loro ne hanno approfittato per segnare. Il Tissano non ha sfruttato le occasioni avute, però il merito della vittoria va al Corno”.

Nel clima umido di Teor vince il Real Sella a fatica. Partita in bilico fino al 35’ del secondo tempo quella tra Real Sella e Muzzanella decisa poi dal contropiede di Fabris che vale l’1-0 per il Real. Nel primo tempo i padroni di casa hanno cinque occasioni per poter sbloccare ma il portiere ospite Luca Marinig non è d’accordo e nega la gioia ai locali. Non sta a guardare il Muzzanella, due contropiede di Emanuele Persello e Stefano Zentilin non vengono sfruttati a dovere. Nella ripresa gli ospiti si fanno più “cattivi”, la gara è combattuta finchè Fabris, contestata la sua posizione di partenza dai giocatori della Muzzanella, se ne va verso la porta avversaria centrandola. Persello poco dopo in contropiede pecca di altruismo e l’azione del possibile pareggio sfuma. Buona la prova sua e dei suoi compagni, in particolare la difesa e una citazione da parte dei tecnici a Riccardo Sesso e al portiere Luca Marinig, il migliore fra i 22 in campo.        



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91793 secondi