Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


NAZIONALI - Pari a Marano per il Cjarlins: dopo le sberle, le coccole

Opposta a un Campodarsego assai agguerrito, la squadra di Moras ha conquistato un bel pareggio in rimonta. Il tecnico: "Bravi, hanno gettato il cuore in campo: avanti così"



Era chiamata al riscatto la formazione Juniores del Cjarlins Muzane, impegnata nei Nazionali, girone D. Non era andata per niente giù al presidente Vincenzo Zanutta e al tecnico Massimiliano Moras la prestazione con il Montebelluna. La risposta della squadra è arrivata oggi pomeriggio in quel di Marano, con il pareggio per 1-1 conquistato al termine della contesa con un Campodarsego assai agguerrito e ben armato. 
Spiega Massimiliano Moras: "E' stata una bella partita, complimenti al Campodarsego, formazione tosta e che propone individualità di notevole spessore. Ma anche complimenti ai miei ragazzi per la reazione che hanno avuto una volta andati sotto nel punteggio e perché hanno provato a fare qualcosa di più di quello che chiedo loro, gettando il campo il cuore: è stato davvero speciale vederli mettercela tutta e combattere così. In settimana sia il presidente che il sottoscritto avevano chiesto alla squadra di avere un diverso atteggiamento in campo e così è stato. Siamo andati in svantaggio intorno al 20', ma non ci siamo persi d'animo e nella ripresa abbiamo pareggiato con Sako Muela che si è conquistato il rigore e poi lo ha trasformato: l'ho inserito in corso d'opera, e ha avuto un ottimo impatto sul match. Alla fine il pareggio è stato giusto, meritato, anche la terna arbitrale ha fatto i complimenti a entrambe le squadre. Ai miei chiedo più continuità, dobbiamo cercare di mettere un mattoncino alla volta, i conti di quest'esperienza li faremo alla fine". 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89474 secondi