Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - A Gradisca il Tolmezzo arremba. L'Ism però se la cava

I folletti di Veritti costringono Bon agli straordinari (il portierone respinge anche un rigore), la formazione di Zoratti soffre, trova subito il pareggio e coglie un pareggio generoso e prezioso



ISM GRADISCA - TOLMEZZO 1-1 (p.t. 1-1)
Gol: p.t. Stefano Fabris al 9', Campanella (rig.) al 13'.

ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, De Cecco, Loperfido Andrea (1's.t. Politti), Pellizzari, Fross, Quattrone, Sirach, Germani, Campanella, Issakoli (25's.t. Trusgnach); a disposizione Tonon, Boemo, Piras, Lo Perfido Lorenzo, Rispoli, Famea, Ciani. Allenatore Giuliano Zoratti

TOLMEZZO CARNIA: Simonelli, Nassivera Matteo (30's.t. Faleschini Daniele), Scarsini (34's.t. Fabris Davide), Capellari, Rovere Federico, Puppis (34's.t. Zancanaro), Madi (30's.t. Micelli Samuel), Migotti, Fabris Stefano, Micelli Giacomo, Sabidussi (41's.t. Floreani); a disposizione Di Giusto, Rovere Michele, Faleschini Gabriele. Allenatore Ivan Veritti
ARBITRO: Nicola Menini della sezione di Udine (assistenti Della Mea e Gondolo di Udine).

NOTE - Ammoniti Puppis (13'p.t.), Madi (23'p.t.), Loperfido (38's.t.), De Cecco (10's.t.), Campanella (20's.t.); calci d'angolo 8 a 2 per il Tolmezzo; recupero 0' e 5'.

GRADISCA D'ISONZO - Allo Stadio Colaussi è andata in scena una gara piacevole, ben giocata dalle due squadre, con il Tolmezzo di mister Veritti che ha fatto di più la partita e che "ai punti" avrebbe meritato di uscire dal campo vincente. L'inizio sembrerebbe promettente per la compagine carnica che, alla prima azione, si vede giustamente assegnare un calcio di rigore per il tocco di braccio di Pellizzari sul cross di Micelli in area. In panchina il rigorista titolare Davide Fabris, non al meglio, sul dischetto si presenta Migotti, che però si fa respingere la conclusione da Bon, con palla che nel prosieguo dell'azione giunge a Sabidussi, che calcia sul fondo. Dimenticata la delusione per l'occasionissima fallita al primo minuto di gioco, il Tolmezzo macina gioco con i folletti Giacomo Micelli, Sabidussi e Madi che mettono spesso in difficoltà la retroguardia di casa, ma ad andare in rete, al 9', è Stefano Fabris, "pescato" libero in area da Migotti, che ha il tempo di controllare il pallone e di battere imparabilmente Bon. Alla prima apparizione nell'area del Tolmezzo, al 13', i gradiscani riequilibrano il risultato, favoriti dall'ingenuo fallo di Puppis che, da dietro, fa finire Sirach a terra; è rigore che capitan Campanella trasforma, mandando palla dalla parte opposta di Simonelli. Al 23' Puppis serve un buon pallone in area a Madi, che entra in contatto "dubbio" con un difensore e termina a terra; Menini decide però di ammonire il numero sette tolmezzino per simulazione. Al 25' assistiamo ancora ad una pericolosa azione dei carnici, con Sabidussi che mette palla dentro per Micelli, la cui conclusione viene respinta da Bon, ben appostato sul primo palo. Dieci minuti dopo è una tambureggiante azione dei gradiscani, favorita da un paio di rimpalli, a mettere in apprensione la difesa del Tolmezzo, ma la conclusione di Sirach è debole e Simonelli para agevolmente. Al 39' è un grande Bon (il migliore dei suoi) ha tenere l'Ism a galla dopo lo slalom fra tre difensori di, imbeccato da un ottimo Giulio Scarsini (alla sua prima stagionale dal primo minuto), che conclude la sua azione con una "bomba" troppo centrale per sorprendere il numero uno dell'Itala. Al 41' è ancora l'indemoniato Micelli ad effettuare un gran tiro verso la porta gradiscana, colpendo in pieno il palo alla destra di Bon. Si conclude così in parità una prima parte di gara dominata dalla compagine carnica.
La seconda frazione si presenta più equilibrata, con la squadra di casa che sembra aver preso maggiormente le misure alla formazione tolmezzina. Le azioni da gol latinano. Al 5' una punizione di Migotti da posizione decentrata viene alzata sulla traversa da Bon; sul successivo calcio d'angolo Capellari, ben posizionato all'altezza del secondo palo, calcia male con palla che termina sul fondo. E' sempre Migotti, al 23', dai trenta metri, a calciare una buona punizione, sulla quale è ancora Capellari ad interviene, di testa, con palla che termina sul fondo. Alla mezz'ora i padroni di casa, su azione da calcio d'angolo, reclamano un penalty per una vistosa spinta da dietro di Campanella in area, ma l'arbitro non lo concede facendo riprendere il gioco con una rimessa dal limite dell'area piccola in quanto, sul corner, il pallone avrebbe già oltrepassato la linea di fondocampo. Nella parte finale della gara è il Tolmezzo, rigenerato da cinque cambi, a tentare maggiormente di vincere la gara, e ci sarebbe anche riuscito se, al 46', un gran gol di Samuel Micelli, lanciato dall'omonimo Giacomo, non fosse stato annullato per un fuorigioco segnalato all'arbitro dal suo secondo assistente. La partita termina così con un pareggio che calza decisamente stretto alla squadra carnica.

Andrea Citran

Nelle foto: le squadre a centrocampo prima della gara, Danilo Capellari, Giulio Scarsini e Matteo Migotti.



 

https://i.imgur.com/x1IiLrw.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...















COPPA SECONDA - Zucco: ci abbiamo provato

Non era impresa certamente facile rimontare un 3-0 alla capolista del girone D di Seconda categoria, la Roianese, nel ritorno degli ottavi di coppa Regione, anche per una quadrata formazione q...leggi
08/11/2018



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,21054 secondi