Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Un tempo a testa e 0-0 con emozioni tra Cjarlins e Chions

Partono meglio gli ospiti, che colpiscono un palo per tempo. Nella ripresa la squadra di casa cresce di tono e va vicina al vantaggio. Sugli scudi i due portieri, Scordino e Zonta. Moras mattatore, ma il gol non arriva




CJARLINS MUZANE - CHIONS 0-0

CJARLINS MUZANE: Scordino, Parpinel, Facchinetti, Pastorelli, Migliorini (88' Tonizzo), Politti, Spetic, Bussi, Smrtnik, Moras, Duravia. All. Stefano De Agostini.

CHIONS: Zonta, De Cecco, Pertoldi, Bertoia, Zamuner, Del Compare, Zucchiatti, Bortoli, Urbanetto, Marijanovic (67' Dimas), Cassin. All. Alessandro Lenisa

ARBITRO: Alessandro Negrelli (sez. F. Emilia). Assistenti: Paolo Tomasi (sez. Schio) e Luca Gibin (sez. Chioggia).

NOTE: Ammoniti: Migliorini, Politi, Bertoia, Pastorelli, Dal Compare. Calci d'angolo: 5-8. Recupero: 1' e 4'. Espulso: Stefano De Agostini per proteste.

CARLINO - Si dividono equamente la posta il Cjarlins Muzane ed il Chions nell'anticipo dell'ottava di andata del campionato interregionale di serie D. Un tempo per parte, risultato in bilico fino alla fine, ma sostanzialmente esito giusto anche se il Chions è apparso fin da subito a proprio agio fin dai primissimi minuti ed il Cjarlins Muzane ha impiegato tutto il primo tempo ad entrare in partita. Subito un brivido per la squadra di casa: al 5' Bortoli recupera una palla in uscita dalla difesa celestarancio e ci prova dai venti metri, il rasoterra toccato in tuffo da Scordino colpisce la base del palo e termina in corner. Non si fa attendere molto la risposta del Cjarlins con una iniziativa personale di Moras che all'8' difende palla sulla sinistra, si accentra e batte verso la porta, conclusione che finisce abbondantemente fuori. Il solito Moras al 14', stavolta direttamente su calcio di punizione, cerca l'acuto, puntuale risulta l'intervento di Zonta che respinge in tuffo, poi la palla carambola tra un paio di maglie bianche e finisce in out. Prende quota la manovra della squadra ospite, al 27' Cassin lavora sulla sinistra una buona palla che scodella in mezzo all'area, un favorevole rimpallo libera al tiro Urbanetto che da posizione defilata mette fuori di un paio di metri. Tanto Chions nella prima mezz'ora, mentre il Cjarlins appare quasi intimorito dalla foga agonistica dei pordenonesi. Bortoli chiama dapprima Scordino all'uscita alta con i pugni direttamente dalla bandierina, sul successivo calcio d'angolo Marijanovic batte a colpo sicuro di collo pieno, ma trova sulla traiettoria la provvidenziale chiusura di Spetic. Sempre e solo Chions in questa fase del match: al 37' Zucchiatti riceve palla da Marijanovic, buono lo spunto, un po' meno la conclusione "masticata" che trova centralmente Scordino pronto alla parata in tuffo. Chiude in attacco il tempo il Chions, che divora una clamorosa occasione per passare in vantaggio allo scadere della frazione iniziale: Urbanetto mira a colpo sicuro, il suo diagonale deviato in corner dall'ottimo riflesso di Scordino.
Parte meglio nella ripresa la squadra di casa: il the caldo e lo "shampoo" motivazionale di mister De Agostini devono aver lasciato il segno nell'approccio alla gara dei suoi. Pronti via e al 1' Moras su punizione fa il pelo all traversa, mentre è da dimenticare il piazzato di Duravia all'8' sparacchiato alto sopra la rete di recinzione. Al 18' ottima la sponda di Smrtnik per Spetic, il diagonale finisce fuori di poco.
La gara si accende improvvisamente intorno al 25', prima Moras va vicinissimo al vantaggio, Zonta si lascia sfuggire la sfera poi rimedia dopo averla vista danzare sulla linea di porta, e sul capovolgimento di fronte, il Chions confeziona dentro l'area avversaria un'occasione altrettanto pericolosa, con Cassin che colpisce il palo. Ancora Cassin, tra i migliori dei suoi a cercare il vantaggio, al 90' cerca la deviazione vincente sulla punizione velenosa calciata dalla tre quarti da Dimas. Ultimo brivido di una gara che nonostante lo 0-0, non ha lesinato emozioni, con gli ospiti che per lunghi tratti hanno tenuto il pallino del gioco ed i padroni di casa che dopo un soporifero primo tempo, sono pian piano usciti dal guscio, creando più di un pericolo alla porta difesa da Zonta. Quattro i minuti di recupero concessi dal signor Negrelli, e partita che si chiude sul risultato di 0-0. Giusto così!

Antonino De Blasi



 

https://i.imgur.com/oQ28Iiv.jpg

https://i.imgur.com/g5l4aTO.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88840 secondi