Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Grandi sfide a Rivignano e Pertegada. L'Ufm ad Aquileia

Zona alta della classifica che potrebbe cambiare volto dopo l'undicesima d'andata: Ruda e Isonzo chiamate a dare il massimo. La Maranese rischia allo Starc, tana del'Sant'Andrea. Terenziana con la voglia di tornare a correre: sarà d'accordo il Domio. Sangiorgina - Gradese trampolino per chi la spunterà

Un solo anticipo nell’undicesima giornata del girone C di Prima categoria e va di scena sul Carso a Basovizza fra lo Zarja a metà classifica e il Vesna ultimo da cui spera di poter risalire.
La partita più importante si gioca a Rivignano fra i nerazzurri e il Ruda per ambire a un posto al sole. Gli ospiti arrivano dal deludente pari interno con la Sangiorgina mentre i padroni di casa dal pareggio esterno con lo Zarja.
Non è da meno lo scontro di alta quota fra Pertegada e Isonzo, due squadre ambiziose con i bisiachi vincenti 4 volte su 5 in campo esterno e con una difesa ermetica e locali imbattuti in casa ma più facilmente permeabili.
Ne potrebbe trarre giovamento la Terenziana dopo lo stop in laguna, ricevendo al “Fogar” il Domio appena battuto in casa dall’Aquileia.
I quali patriarchini ricevono sul proprio campo l’Ufm per un derby che potrebbe attirare un bel po’ di tifoseria. Sulla carta l’Aquileia parte con il vantaggio del buon momento, soprattutto con la corroborante vittoria di Domio mentre i monfalconesi stanno combattendo una difficoltà a far punti subendo sempre troppi gol.
Scontro salvezza in casa Isontina con la formazione di mister Longo desiderosa di cogliere nuovamente l’intero bottino casalingo assente dalla terza giornata ottenuto con la Sangiorgina. Il pari in rimonta di Monfalcone potrebbe dare maggior spinta ai goriziani nell’affrontare un Primorec posizionato un gradino sopra ma sempre in zona play-out.
Sfida dai fasti antichi di ben altre passate categorie quella al “Collavin” fra Sangiorgina e Gradese attualmente nella zona mediana della classifica tendente verso l’alto ma serve maggior continuità di risultati da entrambe le contendenti per ambire ai piani nobili. Dove vuole arrivare la Maranese e in trasferta solitamente non manca l’appuntamento con i tre punti. Sarà da vedere se il trend verrà confermato anche nella trasferta sul sempre temibile campo “Starc” triestino del Sant’Andrea.

Non saranno delle gare per squalifica i seguenti calciatori: El Moujahdi, Milocco (Gradese), Mattioli (Isontina), De Leo (Primorec), Pecile (Sangiorgina), Bedin (Terenziana), Dzinic, Capuano (Vesna), Andrea Rebecchi, Puntar (Ufm).

Claudio Mariani



 

Programma e arbitri

ZARJA – VESNA (sabato ore 14.30)
Federico Tritta (Trieste)

AQUILEIA - UFM
Francesco Zancolò (Pordenone)

ISONTINA – PRMOREC
Andrea Cargnel (Monfalcone)

PERTEGADA – ISONZO
Simone Gambin (Udine)

RIVIGNANO – RUDA
Stefano Cargnelli (Maniago)

SANGIORGINA – GRADESE
Sara De Rosa (Tolmezzo)

SANT’ANDREA – MARANESE
Matteo Moschion (Cormons)

TERENZIANA – DOMIO
Marco Anaclerio (Trieste)


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,06922 secondi