Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Il Ronchi bada al sodo, la Juventina non graffia

Vittoria per la formazione di Franti e il presidente Croci è soddisfatto: "Siamo stati concreti e non abbiamo concesso opportunità ai nostri avversari"

Vince il derby con la Juventina un Ronchi pratico, quasi “trapattoniano”, affidandosi e sfruttando al meglio la velocità delle sue punte Bardini e Lucheo. Non ha rubato nulla, le pur poche occasioni durante tutto il match sono di marca amaranto mentre sulla sponda goriziana le pesanti assenze di Dornik e Kozuh a centrocampo e Popovic al centro della difesa e con Tano reduce dall’infortunio entrato senza servire alla causa nella ripresa non hanno permesso alla Juventina di giocare da par suo.  

“E’ andata bene, partita non eccelsa da ambo le parti, combattuta e la differenza – spiega un soddisfatto presidente del Ronchi Stefano Croci -  l’ha fatta la nostra maggior forza d’attacco. La Juventina ha iniziato bene con un ottimo gioco sulle fasce ma senza essere pericolosa nelle conclusioni, a differenza del Ronchi pungente assai quando ci spingevamo in campo aperto. Nelle prime battute siamo andati vicini al vantaggio con Cesselon ma ha centrato il portiere e sul prosieguo dell’azione Lucheo ha scheggiato la traversa da posizione difficile. I goriziani hanno continuato a proporre calcio sulle corsie laterali ma senza chiudere verso la nostra porta. Poco prima della mezzora siamo passati in vantaggio con Lucheo, servito da Bardini e, complice un mezzo errore del portiere, si è trovato la porta spalancata. Qualcuno ha visto un fuorigioco ma i difensori della Juventina non mi sembra abbiano protestato. Il raddoppio è arrivato da calcio d’angolo nel secondo tempo ma dalla mia posizione non posso assicurare se sotto porta l’ha toccata per ultimo ancora Lucheo oppure sul tiro di Bardini da due passi la palla avesse già superato la linea. Vittoria meritata? L’hanno confermato anche gli avversari, non abbiamo rubato nulla, ho visto bene la squadra, solitamente concedevamo qualcosa dietro mentre stavolta è rimasta molto attenta non lasciando spazi. Non ero preoccupato nemmeno quando avevamo perso le altre volte, oggi sono contento di questa prestazione”.   



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...







IL LUTTO - E' mancato Ennio Barbana

 Dopo una breve malattia, è venuto a mancare Ennio Barbana, stimatissimo allenatore per tanti anni alla guida delle formazioni giovanili dell'attività di base a ...leggi
13/02/2019

PRIMA C - Domani Ufm - Maranese e Domio - Vesna

Le due squadre, che si appena sfidate domenica a Mattonaia nell'ambito del girone C di Prima Categoria (con risultato finale di 2-2 dopo lo 0-2 a fine primo tempo), saranno entrambe protagoniste di un recuper...leggi
12/02/2019











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88026 secondi