Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - San Luigi e Pro Gorizia scavano la voragine

Le prime due della classe superano 3-1 rispettivamente la Manzanese e il Tricesimo e prendono il largo in classifica. Vittorie pesanti per Gemonese e Cordenons



La musica non cambia in Eccellenza. O, per lo meno, nei quartieri nobili della stessa. Neppure una giornata di bora e la Manzanese in crescita esponenziale si rivelano un problema per questo San Luigi, che coglie in casa la decima vittoria in undici turni, mantenendo intatto il suo gruzzoletto di vantaggio sulla Pro Gorizia e ampliandolo a dismisura nei confronti del resto della carovana. Dopo tre vittorie di fila la squadra di Bertino si deve inchinare alla capolista, che si impone 3-1 facendo leva sull'ex di turno, Muiesan, marpione stagionato e sempre micidiale, che firma una doppietta, e sul golden boy Carlevaris. Paolucci dal dischetto all'82' firma il 2-1, ma subito Muiesan spegne le tenui speranze manzanesi. 
Replica a tono la Pro Gorizia, domando 3-1 il Tricesimo. In zona Pillon (primo minuto) l'undici di Zucco si ritrova già a dover pedalare in salita, super Hoti firma il raddoppio al 39'. Nella ripresa le reti di Nardini e Luca Piscopo, che avvengono una dietro l'altra, non spostano la sentenza che premia una volta di più la formazione di Coceani
In un turno favorevole alle squadre di casa la Gemonese stende 2-0 il Fontanafredda, allontanandosi dalla zona a rischio: giallorossi che partono col piglio giusto e affondano i colpi al 12' con Granieri e al 32' con l'atteso Arcon. I rossoneri non riusciranno a cavare un ragno dal buco fino al triplice fischio finale. 
Era un match delicato Cordenons - Kras e s'è rivelato anche combattuto: Gruijc ha provato a far saltare il banco illudendo i carsolini, ma prima dell'intervallo il rigore trasformato da Serrago ha rianimato i granata, che nella ripresa hanno artigliato l'intera posta grazie all'acuro di Gimah
A Flaibano s'è bevuto il brodino: gialloneri a segno dopo 16' con Ahmetaj, al 30' l'inossidabile Volpatti ha ristabilito l'equilibrio. 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87940 secondi