Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA A - Rive, ancora un espulso. E il Colloredo strappa il punto

Termina 2-2 il confronto tra la squadra di Castenetto, che ritrova Gregorutti, e quella di Bovio, rimaneggiata eppure temibile. Trevisanato si becca il cartellino rosso nel primo tempo...



Umori opposti per le due formazioni che si sono affrontate quest’oggi sullo splendido rettangolo verde di Colloredo di Monte Albano. Rive d’Arcano reduce dalla bruciante sconfitta nella sfida al vertice con il Maniagolibero e falcidiato da infortuni e squalifiche (solo 15 gli effettivi presenti quest’oggi più Leonarduzzi ancora convalescente); Colloredo invece galvanizzato dalla bella vittoria di Rorai e al completo con in più un Gregorutti che ha aumentato i minuti nelle gambe dopo il rientro dall’infortunio.
Ed infatti è proprio l‘attaccante granata la vera arma in più di mister Castenetto: tecnica, fantasia e la voglia dei tempi migliori lo ergono, senza alcun dubbio, a migliore dei suoi anche in funzione alla splendida doppietta realizzata. La cronaca recita dei primi venti minuti dominati dai locali che trovano il gol con un tap-in del loro attaccante principe . E’ invece Biasinutto al 19’ a regalare a Degano il pareggio con un’uscita bassa  che lascia il pallone sui piedi del capitano biancazzurro, lesto a calciare di destro uno splendido fendente che si insacca nell’angolino sinistro.
Dieci minuti più tardi è un buco clamoroso dei centrali della difesa di casa a permettere a Zucchi (oggi davvero straripante) di involarsi verso la porta avversaria e punire ancora inesorabilmente un Biasinutto stavolta incolpevole. Tre minuti dopo la svolta negativa per gli ospiti: ennesima espulsione (la quarta nelle ultime quattro partite) e squadra in dieci per il resto della gara. Stavolta l’ingenuità è di Trevisanato che reagisce ad un presunto fallo non fischiato dal direttore di gara, e calcia da dietro un avversario.
Il Rive non subisce il contraccolpo e continua a dettare il gioco sino alla fine del primo tempo.

La ripresa continua con le squadre che si equivalgono ma con gli ospiti che cominciano a sentire la fatica dell’inferiorità numerica oltre che della tiratissima partita infrasettimanale (anch’essa giocata in dieci per oltre un’ora) . E’ così che al 68’ Gregorutti, grazie ad una deviazione fortunosa di un compagno, si ritrova la palla che chiede solo di essere spinta in rete e firma il pareggio.
Gli ospiti non sembrano avere più la forze per cercare la vittoria e complice anche la spinta crescente dei padroni di casa, si limitano a giocare di rimessa. La scelta rischia invece di premiarli, grazie ad un’azione di Tomini  (fermato in un fuorigioco molto dubbio praticamente solo davanti al portiere) di un indomabile Zucchi e di Righini. Partita che termina con un pareggio sostanzialmente giusto.
Il Colloredo è apparso squadra solida e che con un Gregorutti così può davvero puntare a qualcosa d’importante. Il Rive invece, per giudicarlo, vorremmo rivederlo giocare una partita undici contro undici. (s.m.)



 

https://i.imgur.com/RyH63TG.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



MERCATO - Pro Gorizia, quanti affari

Si chiude con un poker di acquisti che vanno a compensare alcune uscite e alcuni infortuni il mercato biancazzurro. Sono infatti approdati alla corte di mister Enrico Coceani Alessandro Cesca, Fabian F...leggi
14/12/2018



MERCATO - Quattro innesti per l'Aurora

Si è chiuso alle 19 il mercato di riparazione dicembrino. Restano sempre aperti i tesseramenti per i giocatori svincolati. Ben quattro colpi ha sferrato il presidente dell’Aurora,&nbs...leggi
14/12/2018


















SERIE A - Zapata affonda l'Udinese

UDINESE – ATALANTA   1 - 3 Gol: 2pt e 17st e 35st Zapata, 12pt Lasagna  UDINESE: Musso, Stryger Larsen, Ekong, Nuytinck, Ter Avest, Fofana, Mandragora, Pezzella (28st Vizeu), D’Alessandro (21st Pussetto), De Paul, Lasagna. Allena...leggi
09/12/2018










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87200 secondi