Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Capolavoro del Pertegada. Ufm e Isontina: riscossa!

La squadra di Berlasso doma l'Isonzo, al comando la Terenziana riprende a mitragliare. Vittoria importante per la Sangiorgina sulla Gradese, Maranese e Rivignano rallentano a Trieste (sponda Sant'Andrea) e in casa davanti al Ruda



Dietro la Terenziana c’è bagarre per la zona play-off con continui stravolgimenti mentre in coda si sono sbloccate Ufm e Isontina con due vittorie ossigenanti in questa 11ª giornata piuttosto avara di reti.
La capolista Terenziana torna a ruggire liberatasi dalle gabbie impostole prima dalla Gradese poi dalla Maranese, sfogandosi contro un Domio lontano dall’essere quello pimpante della scorsa stagione. I biancorossi di Gregoratti vanno a segno con Rocco ed allungano poi con Feruglio e De Carlo a chiudere il 3-0.
Come detto alle sua spalle c’è un continuo rimescolamento di posizioni. L’Isonzo cede il passo al Pertegada uscendo sconfitto proprio nello scontro diretto in riva al Tagliamento dal quale i gialloneri di Berlasso traggono il massimo profitto dall’unica rete realizzata da Corradin nel primo tempo.
Ai bisiachi è andata comunque bene giacchè da sotto sia la Maranese sia il Rivignano hanno rallentato la loro ascesa. I lagunari sono stati fermati allo “Starc” di Trieste dal Sant’Andrea sul punteggio di 1-1 dopo aver condotto la gara con la rete di Motta. A un quarto d’ora dalla fine Viola ha spento gli entusiasmi degli azzurri pareggiando il conto dei gol.
Identico punteggio esce dall’Old Trafford di Rivignano con i nerazzurri di casa a dividere la posta con il Ruda passato per primo a condurre con la rete di Cossar per poi subire il pareggio da Luca Pighin.
Tra le due ne approfitta la Sangiorgina per insinuarsi nel mezzo dopo aver raccolto i tre punti nel match casalingo opposto alla Gradese per 1-0 con la rete realizzata in avvio di gara da Codarin e mantenuta per tutto il resto del match e alla fine ha scavalcato gli stessi isolani.
In coda arriva dopo undici tentativi la prima vittoria dell’Ufm ottenuta in trasferta sul campo di un’Aquileia che non aveva mai perso in casa. Ad espugnare il fortino patriarchino ci ha pensato Turco dopo una mezzora di gioco e a nulla sono valsi i successivi tentativi di riacciuffare il pareggio dalla squadra di mister Mauro
E arriva anche l’acuto dell’Isontina in ripresa dopo il pari in rimonta della volta scorsa a Monfalcone e in questa occasione sono giunti i tre punti, assenti dalla terza giornata, in un altro scontro diretto per la salvezza, contro il Primorec rispedito sul Carso a mani vuote sconfitto per 2-1 con il doppio vantaggio ottenuto da Battistutta e Pussi ed agganciato al terzultimo posto.
Nell’anticipo di sabato finisce in parità 1-1 il derby dell’altopiano fra Zarja e Vesna  (foto Slosport), ma con questo pareggio la squadra di Maranzana rimane ultima da sola in fondo alla classifica.

Claudio Mariani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



MERCATO - Pro Gorizia, quanti affari

Si chiude con un poker di acquisti che vanno a compensare alcune uscite e alcuni infortuni il mercato biancazzurro. Sono infatti approdati alla corte di mister Enrico Coceani Alessandro Cesca, Fabian F...leggi
14/12/2018

MERCATO - Quattro innesti per l'Aurora

Si è chiuso alle 19 il mercato di riparazione dicembrino. Restano sempre aperti i tesseramenti per i giocatori svincolati. Ben quattro colpi ha sferrato il presidente dell’Aurora,&nbs...leggi
14/12/2018






























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,95434 secondi