Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


FEMMINILE - SaroneCaneva nell'Elite. Delusione al Futuro Giovani

La squadra di Feruglio sfrutta la caduta del Maser per regalarsi una seconda fase con le bollicine. La Triestina San Marco A si inchina alla capolista Villanova disputando una buona prova



Prima fase conclusa nell'Eccellenza a livello femminile. Ecco il punto di vista delle quattro squadre regionali. 

Virginia Del Santo
(difensore della Triestina/Polisportiva San Marco A): “L'ultima giornata di questa prima fase di campionato ci ha visto scontrarci con le prime della classe e hanno vinto le venete per 2-0 con i gol di Peron al 10' pt e di Zanoni al 71'. Ci abbiamo messo il giusto impegno e abbiamo macinato un buon gioco, che però è risultato sterile, anche se abbiamo creato un paio di ghiotte occasioni, tra le quali un palo interno colpito da Federica Tortolo e un tiro ravvicinato fallito da Annette Gaspari. Il Villanova, però, si è dimostrato più cinico ed esperto e ha portato a casa i tre punti, segnando due gol e colpendo una traversa nel secondo tempo. Domenica prossima si giocherà la terza giornata di coppa Regione, Alle 14.30 saremo fuori casa contro il Saronecaneva, appena qualificatosi per la fase d'èlite del campionato”.

Claudio Poli (dirigente del Futuro Giovani): “Abbiamo iniziato la partita dieci minuti più tardi rispetto alle nostre avversarie... partendo dal 3-0. Stavolta si è persa la testa e fare 100 chilometri per vedere una partita così è triste. Perso 7-2 e le nostre marcatrici sono Polzot e Paoletti. Non abbiamo una rosa da primato, ma avevamo altre aspettative e perciò c'è delusione”.

Enrico Feruglio (allenatore del Sarone/Caneva): “Abbiamo vinto 8-2, le ragazze sono state brave e la partita è stata tranquilla. La bella notizia è che il Maser, che ci precedeva, è andato a perdere a Barcon. Il pronostico era pro-Altivolese, ma come sbagliamo noi, evidentemente lo possono fare anche gli altri. A Barcon c'è un campo piccolo e perciò il Maser, abituato a dimensioni più ampie, può aver incontrato delle difficoltà per questo. E grazie alla sua sconfitta abbiamo ottenuto noi la qualificazione all'elite, che dovrebbe partire a fine gennaio e che avrà partite di andata e ritorno. Le prime tre saranno poi promosse. Per noi questa qualificazione è un gran risultato, essendo nel femminile senior da un anno. Quest'ultima partita, in ogni caso, l'abbiamo vinta per 8-2 con due gol di Leonarduzzi, quattro di Cimarosti, uno di Belgrado e un'autorete. Ora avremo la coppa contro la Triestina/Polisportiva San Marco e vediamo se anziché domenica prossima, potremo giocare al mercoledì dopo o al 16. Abbiamo diverse assenze...”.

Cristina Fumis (dirigente della Triestina/Polisportiva San Marco B): “Abbiamo giocato a Fiumicello a seguito della concomitanza della sfida casalinga della squadra A al Villaggio del Fanciullo. L'impegno c'è stato, ma lo Sport Project era più esperto”.

Massimo Laudani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


























MERCATO - Trentin al Lignano, Marson a Vajont

È un mercato momentaneamente blando quello apertasi il 1° dicembre e il lavoro per i vari ds è febbrile alla ricerca di rinforzi o per sfoltire una rosa divenuta troppo numerosa. Dal ...leggi
04/12/2018








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,11998 secondi