Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA A - Carlet: partita di cartello condizionata dall'arbitraggio

Il presidente del SaroneCaneva è amareggiato per quanto si è verificato durante la sfida persa dalla sua squadra con il Villanova



Il presidente del SaroneCaneva, Stefano Carlet, interviene sullo scontro d'alta quota che ha visto la sua formazione scivolare 2-1 in casa per mano del Villanova. Il patron dichiara: "Il risultato mi è andato un po' di traverso non per il modo di giocare della squadra avversaria, ma per le decisioni arbitrali che hanno condizionato tutta la partita penalizzandoci in diverse situazione. L'elenco è significativo: al minuto 11 la rete di Bertolo è arrivata al termine di un'azione viziata in avvio da un evidente fuorigioco, che poi sia terminata con un errore nostro errore lo conferrmo. Incomprensibile è parsa l'ammonizione di Pezzutto per un fallo di gioco come se ne sono verificati a decine durante il match; il nostro ragazzo ne è stato condizionato. Il fuorigioco fischiato a Segato, andato in gol, non c'era... Nella ripresa è arrivato il secondo cartellino giallo a Pezzutto seguito da un'espressione dell'arbitro che ha esacerbato gli animi e fatto detonare le polemiche. Poi la partita per noi si è fatta dura, anche perché giocare più di mezzora in 10 contro una formazione come il Villanova non era facile: nonostante ciò abbiamo accorciato le distanze e li abbiamo chiusi nella loro area. A fine gara ho parlato di quanto accaduto con il Presidente della sezione arbitri di Pordenone, che era presente all'incontro insieme ad altri commissari, sostenendo che ciò non è accettabile, specie in una partita di cartello. Ormai la partita è finita e le decisioni prese non si possono cambiare, ma gli errori futuri si possono limare se non evitare, e mi auguro che così sarà".



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...































IL PERSONAGGIO - Clemente: "Rosso esagerato"

Uno segna di tacco, un’ altro finisce espulso. Un mercoledi da circoletto…rosso, il primo del mese di ottobre, per un paio di portieri friulani. Fa specie, però, che ad esser cacciato dal c...leggi
05/10/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88648 secondi