Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA C - Flambro in grave ritardo, Ganis: "Ora pensiamo a salvarci"

Il presidente analizza un avvio di stagione ben al di sotto delle aspettative: "Sono stati commessi alcuni errori, ma siamo concentrati sul prossimo impegno con il Centro Sedia"



Si sta chiudendo un girone d’andata in agrodolce per il Flambro, attualmente in una posizione di classifica, al quartultimo posto, in cui la società e il presidente Luigi Ganis non pensava di doversi trovare. Tredici punti all’attivo, la media sarebbe uno a partita, ma purtroppo non è così perché di vittorie la formazione guidata da Luca Domeneghini ne ha raccolte soltanto tre, giusto la metà delle gare perse a cui si aggiungono quattro pareggi, tutti in trasferta, l’ultimo dei quali raccolto nel derby di Flumignano. “Nel sentito derby comunale di domenica siamo usciti – ricorda il massimo dirigente Luigi Ganis – con un discreto e giusto 1-1 tra due squadre che meriterebbero qualche punto in più degli attuali in classifica. Onestamente il Flambro nel primo tempo ha messo un po’ in difficoltà i cugini flumignanesi, secondo il mio punto di vista, ma nella parte finale siamo stati noi ad andare un po’ in affanno subendo il gol ma replicando ottenendo un pareggio sostanzialmente più che corretto”.
Al campionato del Flambro qualcosa manca, le aspettative erano un po’ diverse. “Certamente manca qualcosa – afferma il numero uno societario – e le aspettative erano più importanti. Prendiamo atto dell’attuale situazione e andiamo avanti. Domenica affronteremo, quasi al completo, il Centro Sedia, primo in classifica e, seppur consci di qualche errore commesso nel corso di questi mesi, di scelte o qualche frizione all’interno della società, anche a detta del mister, la squadra è fresca, serena e motivata e scenderà tranquillamente in campo domenica. Quanti punti per Natale? Manca poco, ce la racconteremo – sorride il presidente – l’importante è ritrovare nei giocatori la grande mentalità e il grande gruppo dello scorso campionato e se questo concederà il bis ci darà ancora qualche soddisfazione sebbene la classifica adesso menta un po’. E di ciò ne ho parlato in settimana con la squadra”.
Il mercato di riparazione è in pieno svolgimento, lo sarà anche per il Flambro? “Un po’ ci stiamo muovendo e scandagliando il mercato anche se la squadra iniziale sarà quella che si giocherà la salvezza sino alla fine. Se avremo la fortuna e la disponibilità di qualche giocatore, le porte sono sempre aperte. L’obiettivo principale ora è mantenere la categoria, è il minimo sindacale da ottenere”.
Un campionato difficile quello del girone C di Seconda con diverse squadre di livello. “Se devo essere sincero – conclude Ganis - oltre al Teor contro il quale ammettiamo alcune nostre colpe sulla sconfitta per 4-1 e il Centro Sedia che affronteremo adesso, vedo un certo equilibrio, senza le corazzate Maranese, Pertegada e Sangiorgina dello scorso campionato. Play-off? Io sono molto pragmatico, adesso il Flambro gioca per mettere in cascina punti, poi magari ne riparleremo”.
Come detto nel prossimo turno il Flambro affronterà sul proprio campo la capolista Centro Sedia e nell’ultima giornata di andata si sposterà a est per andare a confrontarsi con il Fiumicello.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



L'EVENTO - Sandrin, il "Comuzzi" è tuo

La sezione udinese dell'Aiac (Associazione Italiana Allenatori di Calcio), presieduta da Giovanni Tortolo, ha voluto presentare - per la prima volta - a media, consiglie...leggi
14/12/2018































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89845 secondi