Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SERIE C - Triestina con meno cerotti per il Gubbio di Galderisi

Pavanel ha cominciato a recuperare gli infortunati, anche se Maracchi sarà ancora out e Mensah e Granoche non sono al massimo. Domani pomeriggio al Rocco andrà in scena una gara che Beccaro e soci non possono sottovalutare



La Triestina torna a disimpegnarsi al Nereo Rocco per ospitare il Gubbio alle 14.30 di sabato 8 nell'ambito della 15ma giornata del girone B. La principale preoccupazione di mister Pavanel è recuperare entro breve tutti gli infortunati e gli acciaccati per riuscire a gestire il turn-over, altrimenti sarebbe di difficile la gestione delle forze. Intanto stavolta mancheranno lo squalificato portiere Valentini (un turno) nonché gli infortunati Maracchi (clavicola in via di recupero per il centrocampista) e Petrella (problema muscolare per l'esterno offensivo). L'altro attaccante esterno Mensah rientrerà almeno in panchina dopo le sue noie muscolari, mentre la prima punta Granoche ci sarà, ma non ancora al 100%. D'altro canto la situazione del reparto offensivo non ha i numeri fisici per lasciarlo in pace a sedere accanto a mister Pavanel in panchina. L'incontro sarà arbitrato da Federico Longo della Sezione Aia di Paola (Cosenza). Sarà coadiuvato dagli assistenti Gaetano Massara di Reggio Calabria e Gianluca D'Elia di Ozieri (Sassari).

Così il centrocampista Marco Beccaro: “E' stata una vittoria fondamentale quella di sabato scorso per mantenere continuità e restare ai piani alti. Come dice il mister non puntiamo alla vetta, ma vogliamo ritrovarci là in alto a fine stagione. Abbiamo giocato contro una buona squadra come l'Imolese, che ci ha creato delle difficoltà con i suo modo di esprimersi e con elementi di qualità. Il punto di penalizzazione? Lo dovremo riprendere il campo. Anche perchè ci alleniamo bene in quanto mister Pavanel è un martello. E' un bravo allenatore e una brava persona”.
E quindi: “Speriamo veramente di recuperare tutti perchè ci vuole il contributo di tutti per affrontare un dicembre intenso, per fare buone prestazioni e per restare in alto. Anche perchè a gennaio inizierà un altro campionato a seguito del mercato. Stavolta avremo ancora Maracchi fuori, mentre Mensah, Petrella e Granoche non sono al massimo, ma sono disponibili”.

Per il primo posto più Pordenone o Ternana? “Visti dal campo il Pordenone ha qualcosa in più”.
E sul breve periodo: “Pensiamo intanto al Gubbio, che ha cambiato allenatore da poco e ha preso Galderisi. Poi andremo a Fermo nell'infrasettimanale e quindi toccherà alla Feralpi, altra squadra tosta. Ma nessuna partita è facile, perciò le dobbiamo affrontare tutte con la dovuta testa. Abbiamo tanti giocatori, che possiamo risolvere le gare e abbiamo la seconda miglior difesa alle spalle della Ternana, che però non le ha giocate tutte. Vogliamo che il Rocco sia il nostro fortino e dobbiamo migliorare fuori, anche se abbiamo già vinto a Pordenone ad esempio. Se miglioriamo, i risultati arriveranno e il tutto si deciderà a partire da marzo come sempre”.

Massimo Laudani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,72937 secondi