Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Terenziana e Pertedaga, occhio alle trappole. Derby a Grado

Gare, arbitri e squalificati della prima di ritorno, con le battistrada che duelleranno a distanza. La Maranese in laguna

Smaltite le tossine dei vari cotechini e dolcetti, finite le vacanze per chi le ha fatte, si torna al lavoro per affrontare l’impegnativo girone di ritorno della Prima categoria C.
La Befana ha lasciato in eredità una classifica comandata dalla coppia Terenziana – Pertegada staccate di due punti e gran bagarre sia per i posti play-off sia per evitare quelli play-out.

In questo primo turno del 2019 non ci sono derby se non quello lagunare tra Gradese e Maranese con i “mamoli” a dover rimboccarsi le maniche per tornare ad essere la squadra della prima parte del campionato, ossia quella che lottava per i posti alti. Dovrà vedersela però con una big, quella Maranese battuta all’andata e pertanto desiderosa di vendetta e fuori casa la squadra di Sinigaglia ha conosciuto l’unica sconfitta all’ultima di andata a Ruda.
I quali gialloblù ricevono tra le mura amiche il Domio intanto per rifarsi del ko subito alla Mattonaia e poi per cercare di rimanere in scia delle due lepri.
Una di queste, la Terenziana ospita al “Fogar” l’Isontina in un quasi testa-coda in cui l’esito volgerebbe dalla parte staranzanese ma la formazione di Longo sta cominciando ad ingranare ed ha chiuso il 2018 con un’importante vittoria ad Aquileia.
L’altro fuggiasco, il Pertegada ha un cliente difficile, si reca a Trieste sul campo del Sant’Andrea quinto in classifica, laddove ha lasciato l’intera posta una volta soltanto, alla quarta d’andata con la Terenziana.
Dopo due sconfitte consecutive l’Isonzo prova a rialzare la testa ma deve affrontare la Sangiorgina al “Collavin” nel qual campo i cremisi hanno vinto sette delle otto gare disputate e ciò la dice lunga sull’importanza del fortino friulano per la squadra di mister Zanutta.
Nella zona bassa della classifica il Vesna ha chiuso dicembre in crescendo con una vittoria e due pareggi ed ora inizia il ritorno ospitando a Santa Croce l’Aquileia caratterizzata da prestazioni a corrente alternata e nelle tre trasferte fatte finora sui campi triestini, ne ha vinte due e pareggiata una.
Il Primorec con in mano il fanalino di coda, prende armi e bagagli per la trasferta all’Old Trafford per incrociare il Rivignano scivolato pian piano nell’anonimato della classifica ma con desiderio di risalire, come peraltro lo sperano i carsolini.
Infine l’Ufm dopo le rivoluzioni di organico dicembrine con alcuni buoni frutti colti, sale sul Carso per andare a Basovizza ad affrontare uno Zarja piuttosto temibile in casa sua.
Non saranno delle gare per squalifica i seguenti calciatori: Reverdito (Gradese), De Matteo, A.Costelli (Isontina), Carli (Isonzo), Battistella (Maranese), Frangini (Primorec), Pantuso (Ruda), Zanuttig, Rocco (Terenziana), Klaric, Grilanc (Vesna).

Claudio Mariani

******************************************************************************************

Programma e Arbitri

GRADESE – MARANESE: Mattia Ambrosio (Pordenone)

RIVIGNANO - PRIMOREC: Mohamed Khalid Fayed (Udine)

RUDA – DOMIO: Stefano Cargnelli (Maniago)

SANGIORGINA – ISONZO: Manuel Vrech (Basso Friuli)

SANT’ANDREA - PERTEGADA: Andrea Cargnel (Monfalcone)

TERENZIANA – ISONTINA: Francesco Marri (Cormons)

VESNA – AQUILEIA: Matteo Moschion (Cormons)

ZARJA – UFM: Filippo Capone (Trieste)



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,74154 secondi