Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Zeegelaar: "Qualche gol? Perché no"

Presentato l'esterno olandese arrivato in prestito dal Watford."Giocare in Italia è un sogno che si realizza. Sarò disponibile tatticamente, cercando anche di segnare. Non meritiamo questa classifica, dobbiamo risalire. Perciò chiedo ai tifosi di supportarci"

Vai alla galleria



Un altro “tulipano” nel giardino di Davide Nicola. Via Watford, naturalmente. In prestito, of course. Marvin Zeegelaar, classe 1990, esterno di fascia sinistra (con oltre 38 reti realizzate in carriera, ndr), è il secondo “colpo” del mercato di gennaio in casa dell’Udinese.

“L’allenatore ha parlato con me, mi ha detto quello che si aspetta - esordisce Zeegelaar - poi ho avuto modo di vedere le strutture e conoscere i compagni. Speriamo di fare il meglio.”

Le tue aspettative e il tuo possibile apporto alla causa?
“La squadra occupa una posizione che non merita: perciò, sia come classifica che come gioco, vorremmo migliorare. Personalmente darò il massimo negli allenamenti, cercherò di essere disponibile tatticamente e, se possibile, segnare anche dei gol”

Dove ti collochi, sullo scacchiere?
“Preferisco la posizione di terzino difensore, ma sono flessibile e mi adatto anche ad altre situazioni e tipologie di gioco.”

Quanto sei pronto?
“Stiamo lavorando sul livello della mia condizione. Credo di essere già al top per il Parma, ma mi rimetto alle decisioni allo staff.”

Un messaggio ai tifosi?
“Immagino che siano delusi. Ma chiedo loro di continuare a supportarci. Non siamo dove meritiamo, ma potremo risalire anche con il loro sostegno.”

Il campionato italiano?
“Quando ero ragazzo, giocare da voi era un sogno. Si pensava fosse il migliore del mondo, so che anche grandi giocatori sono passati da Udine. E ora sono qui per dimostrare le mie capacità.”

Che al Watford, però, non sono state valorizzate…
“All’inizio ho giocato molto, poi è arrivato un allenatore con idee e scelte diverse, che io ho comunque rispettato. Adesso è il momento di voltare pagina.”

Gli altri olandesi in rosa?
“Alcuni li conoscevo, il benvenuto è stato accogliente. Sono tutti ospitali e simpatici, anche lo staff.”

C’è la possibilità di un dualismo con D’Alessandro?
“Non so che cosa sceglierà il tecnico. Io dovrò solo fare del mio meglio, non posso certo suggerire le decisioni a Nicola.

E il futuro?
“Non mi pare il caso di parlarne adesso. Alla scadenza vedremo che cosa succederà.”

LA SOCIETA’. “Stiamo proseguendo l’attività di rafforzamento, con l’obbiettivo di aggiungere ulteriori tasselli e dare a Nicola una rosa sempre più competitiva – ha precisato il dg Collavino - Zeegelaar ha fisicità, gamba e corsa: può fare il quarto o il quinto di sinistra. Ha frequentato tornei importanti: olandese, turco, spagnolo, portoghese, inglese. In Portogallo, inoltre, ha giocato la Champions League con lo Sporting Lisbona. Il mercato? Ci sono tante opportunità: stiamo valutando tutte le opzioni. Il ritorno di Ali Adnan? Se accadrà non sarà in tempi brevi, anche perchè tante trattative si concretizzano verso la fine della sessione invernale.”

Roberto Zanitti 



 

https://i.imgur.com/8wX2fQ4.jpg


Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






COPPA SECONDA - A Coppino risponde Venuti

Nell'andata dei quarti di finale di coppa Regione di Seconda categoria Teor e Cormonese pareggiano 1-1, rimandando così il verdetto alla partita di ritorno che i grigio...leggi
17/03/2019













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03606 secondi