Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Carpin: "Vittoria di squadra, arrivata dando tutto"

Il Lumignacco ha spezzato la serie utile della Pro Gorizia, che durava da 35 gare...



L'ha combinata grossa il Lumignacco, che ha aperto il 2019 col colpo d'ala. Ne ha fatto le spese la Pro Gorizia, la cui serie utile si è fermata a 35 gare utili consecutive. La numero 36 è risultata fatale alla corazzata di Enrico Coceani, con i rossoblù udinesi che si confermano a loro agio nelle sfide con le formazioni di vertice dell'Eccellenza. Dopo aver pareggiato nel girone d'andata con San Luigi, Pro Gorizia, Brian e Torviscosa, ecco arrivare la vittoria col punto esclamativo, quella contro la Pro Gorizia. E Nicola Carpin è un allenatore contento: "Siamo stati bravi, nel primo tempo abbiamo costruito tanto, e ci è mancato il 2-0 che avremmo meritato. Nella ripresa la Pro Gorizia ha reagito, facendo leva sulla prestanza fisica dei suoi uomini; loro buttavano su la palla, e si sono resi pericolosi sui traversoni, sui calci d'angolo. Abbiamo però stretto i denti e siamo riusciti a resistere anche con un pizzico di fortuna, quando i nostri avversari hanno colpito un palo". 
Carpin aveva preparato a puntino il match: "Abbiamo lavorato molto, sapevamo che per batterli avremmo dovuto dare il massimo, tanto più nelle condizioni di emergenza in cui siamo. Hoti? Lo abbiamo limitato, consapevoli che negli spazi e nell'uno contro uno può essere devastante. Il gol vittoria? Una bella azione, con Cucciardi che ha saltato l'uomo e ha crossato per Ime Akam, la cui finalizzazione è stata esemplare. Siamo partiti forte, con la giusta concentrazione, con tanta voglia di provarci. Oggi eravamo una squadra, una squadra vera, e non saprei chi elogiare perché tutti sono stati fantastici, a cominciare da quelli che non stavano bene, ma hanno voluto sedersi in panchina per sostenere i compagni. Ora dobbiamo andare avanti così, affrontando tutte le partite come se dovessimo vedercela con la Pro Gorizia, che è una squadra davvero forte". 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04069 secondi