Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


REG. A - Viera da 40 metri acciuffa il Fiume Bannia nel recupero

Termina 2-2 la gara di campionato andata in scena sul terreno del Corva, che si è portato in vantaggio per primo, subendo poi la reazione della compagine ospite



Termina in parità 2-2 il recupero della quarta giornata del girone A degli Under 19 regionali (Juniores) fra Corva e Fiume Veneto. Poche le occasioni da rete in un primo tempo con maggiore predominio della squadra di casa passata comunque in vantaggio con Verardo il quale recupera palla nella trequarti avversaria, salta l'avversario e davanti al portiere Modolo lo infila. Il Corva  viene raggiunto nel finale della frazione d'apertura da Turrin, autore di un diagonale vincente da dentro l'area. La ripresa vede il Fiume Veneto più intraprendente e comincia a macinare gioco creando occasioni con Zaccarin, Spadera e Turrin neutralizzate dal portiere di casa. A meno di una decina di minuti dal termine gli ospiti vanno in rete con Zaccarin su assist di Spadera ma nel recupero arriva il pareggio del Corva con un pallonetto di Viera da oltre 40 metri dopo aver controllato il pallone nei pressi della linea laterale, nonostante il prodigarsi di Modolo nel recuperare la posizione. 

"Il pareggio all'intervallo poteva stare stretto al Corva, nel secondo tempo meritavamo più noi - il commento del dirigente Matteo Modolo del Fiume Veneto - e ci rimane il rammarico perché avevamo la partita in pugno e ci è sfuggita su una disattenzione". 
"È stata una gioia questo pareggio per come è arrivato e in inferiorità numerica da metà secondo tempo - spiega Paolo Nardo del Corva - per la giusta espulsione di Fedrigo per un fallo su Zaccarin. Il quale è lo stesso che più tardi ha segnato il gol del vantaggio del Fiume ma l'episodio era viziato dal fuorigioco di rientro non visto dall'arbitro". 
 


 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...















IL VIDEO - Taboga: resto per dare una mano

Grande soddisfazione per il presidente uscente della Manzanese Nelio Taboga che lascia l’incarico doppo aver conquistato l’ennesimo trofeo. Le sue parole, nel video-skroll qui sott...leggi
06/05/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03199 secondi