Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Il Domio respira, l'Ufm si mangia le mani

La squadra di Bertossi crea tanto e si porta sul 2-0, ma poi subisce la rimonta biancoverde



DOMIO  - U.F.M.  2 -  2
Gol: p.t. 40' Puntar, 44' Aldrigo; s.t. 12' Mandorino, 14' Vianello.

DOMIO: Torrenti, Orsini, Del Moro, D'Alesio, Guadagnin, Andrea Vescovo (22' s.t. Guccione), Vianello, Puzzer (44' s.t. Sardo), Markovic (33' s.t. Luca Vescovo), Mandorino, Rovtar (19' s.t. Lapaine). All.: Quagliarello

U.F.M.: Modesti, Boscarolli, Dika (22' s.t. Manià), Cuzzolin, Andrea Rebecchi, Alessandro Rebecchi, Di Matteo, Zanolla (24' s.t. Zicchinolfi), Sangiovanni, Puntar, Aldrigo (36' s.t. Cipracca). All.: Bertossi

ARBITRO: Zilani di Trieste.

NOTE Ammoniti Markovic, Andrea Vescovo, Vianello, D'Alesio, Lapaine; Zicchinolfi.

Salvatore Fichera (dirigente del Domio): “E' stata una partita bella e con diverse occasioni. Un tempo per parte, il primo per loro e il secondo per noi e ci siamo anche divisi le occasioni. Nella prima frazione l'Ufm ha recuperato tanti palloni a centrocampo e ci ha messo in difficoltà, avendo anche diversi corner. Ed è andato all'intervallo avanti per 2-0. Nella seconda parte dell'incontro i nostri ragazzi hanno fatto meglio e in due minuti, tra il 12' e il 14', ha pareggiato e ha avuto anche le possibilità per vincere. Ritengo in ogni caso giusta la spartizione della posta. Nella ripresa sono rientrati Lapaine e Guccione, tornati ad allenarsi nell'ultima settimana e al rientro in campo dopo un mese”.

Massimiliano Bertossi (allenatore dell'Ufm): “Abbiamo buttato via la partita perchè abbiamo chiuso il primo tempo sul 2-0 e soprattutto abbiamo avuto sette-otto occasioni a fronte di una sola per loro su calcio d'angolo. Poi abbiamo pagato un black-out di un quarto d'ora nella ripresa, in cui abbiamo preso le loro due reti. Abbiamo ripreso a giocare e siamo andati vicini a vincerla con le palle-gol create. In ogni caso, dopo aver perso in casa del Sant'Andrea, abbiamo giocato quattro partite, di cui tre in trasferta e abbiamo fatto 10 dei 12 punti disponibili. La squadra è in crescita, andiamo avanti per la nostra strada per raggiungere la salvezza”.

Massimo Laudani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01577 secondi