Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - Roianese, il sogno prende forma. Razzo Cormonese

Lo scontro al vertice promuove i bianconeri di Pesce, che domano 1-0 il Mariano e irrobustiscono il primato. San Canzian terzo, il Piedimonte non demorde, la Fortezza mette ancora più nei guai il Breg. Il Sovodnje in extremis doma il Montebello al termine di un confronto pirotecnico. L'Opicina dà un calcio al momento no



Nella ventesima giornata del girone D di seconda categoria, la capolista  Roianese vince lo scontro diretto in casa del Mariano per 1-0 e consolida il primato in classifica, portandosi ora a quota 50 punti, a +5 sui rivali odierni. È stata una partita maschia ma corretta, diretta magistralmente da un direttore di gara di categoria superiore, con occasioni da ambo le parti, dove la squadra di Ubaldo Pesce ha avuto il merito, soprattutto nei secondi quarantacinque minuti di gioco, di condurla in porto a proprio favore, andando prima vicinissima al vantaggio con una sassata di Bayiha infrantasi sulla traversa, per poi trovare la rete della vittoria con M. Montebugnoli al 65', letale nel trafiggere il portiere di casa, finalizzando un suggerimento di M. Cigliani, abile a saltare due uomini e a servire il compagno. Vittoria legittimata anche da un'altra grande occasione, nella quale Diego Montebugnoli ha colpito un palo.
Entusiasmo in casa bianconera condito da un cauto ottimismo, perché ad ogni modo, a dieci giornate dalla fine, con 5 punti di vantaggio e un calendario che prevede ancora molte trasferte insidiose, è ancora prematuro per poter cantare vittoria.                     
Rallenta il Turriaco, che nell'anticipo di ieri viene fermato sul pareggio (1-1) in casa del Villesse; fa tutto Giugliano, che nella prima frazione porta in vantaggio i locali trasformando un calcio di rigore, per poi ristabilire la parità segnando sfortunatamente un autogol. Ne approfitta il San Canzian Begliano, che sale in terza posizione solitaria a quota 41, sconfiggendo per 4-2 tra le mura amiche l'Azzurra grazie alla doppietta di Simeone  e ai gol di Dessabo e Marinaccio; per gli isontini doppietta di Vanzo.
Si mantiene in zona play-off il Piedimonte che vince 2-1 sul campo della Romana (vantaggio ospite con Burlon su rigore e pareggio di Yhayha nella prima frazione. Gol vittoria di Formisano al 5' della ripresa), mentre la Cormonese continua il suo momento positivo, passando per 3-0 in casa dell'Audax Sanrocchese. I ragazzi di Zucco continuano a macinare gioco e punti (ora a - 6 dai play-off. Dopo due grossi spaventi, con due bellissime parate di Nardin, passa la Cormonese con Bernecich e si chiude il primo tempo. Nel secondo, raddoppio di Granieri e subito dopo Riz chiude la partita. Da segnalare anche un rigore fallito da Lenardi. La compagine di Ezio Pauletto dal canto suo, nonostante la sconfitta, rimane sempre un punto sopra la zona play-out.
Vittoria corroborate anche per l'Opicina che, dopo un periodo di appannamento, si riprende andando a vincere 3-0 il derby carsolino in casa del Gaja, con le firme di Pischianz, Parenzan e Colotti
Continua il momento nero del Breg, invischiato sempre più in zona play-out, che cade per 3-1 in casa contro la Fortezza Gradisca (ora a - 1 dai carsolini) sotto i colpi di Cantarutti, Wade e Maurig. Nel finale Halili su penalty accorcia inutilmente le distanze.
Chiudiamo il programma con la partita più emozionante e pirotecnica di tutta la giornata, ovvero Montebello-Sovodnje, terminata 4-5. I padroni di casa sciorinano un'ottima prestazione e vanno vicini a cogliere un risultato utile che sarebbe stato molto prezioso, visti i risultati dagli altri campi, per rimpinguare la classifica deficitaria. Nerazzurri in vantaggio con Giuliani in apertura, poi Visintin (oggi autentico mattatore di giornata autore di un poker) ribalta la situazione sul 2-1 in favore dei suoi; Steffinlongo prima e Giuliani poi siglano il controsorpasso. L'altalena continua con la seconda doppietta di Visintin, elusa da Steffinlongo che al minuto 85' ristabilisce la parità sul 4-4, ma in pieno recupero beffa atroce per i triestini che vengono trafitti da Kocina per il 4-5 definitivo in favore degli isontini che ora veleggiano nella parte sinistra della classifica.

Andrea Bonadei



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...









IL LUTTO - E' mancato Ennio Barbana

 Dopo una breve malattia, è venuto a mancare Ennio Barbana, stimatissimo allenatore per tanti anni alla guida delle formazioni giovanili dell'attività di base a ...leggi
13/02/2019

PRIMA C - Domani Ufm - Maranese e Domio - Vesna

Le due squadre, che si appena sfidate domenica a Mattonaia nell'ambito del girone C di Prima Categoria (con risultato finale di 2-2 dopo lo 0-2 a fine primo tempo), saranno entrambe protagoniste di un recuper...leggi
12/02/2019









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89714 secondi