Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA VENETA - Il Caldiero va, la Luparense stende il Mestre

Nel girone A i prossimi avversari del San Luigi comandano le danze insieme al Vigasio. In caduta l'Arcella. Nel B nuova capolista, scivola il Lia Piave, il Treviso precipita



Il Caldiero Terme passa sul campo del Borgoricco per 2-0 e il Vigasio fa altrettanto a Piove di Sacco, superando il fanalino coda per 1-0. Due blitz che consentono alla coppia di isolarsi in vetta (anche se il Vigasio ha una gara in meno) distanziando l’ex capolista Arcella precipitata a sei punti, dopo la sconfitta a Montecchio. E’ dunque lotta a due in un raggruppamento che ora vede accendersi anche la lotta playoff, anche se la fuga, potrebbe scongiurare l’appendice post campionato. Al momento attuale alle spalle dell’Arcella, terzo, c’e’ il Montecchio a quota 36, 5 in meno dei padovani e addirittura 11 rispetto alla testa dalla classifica.

Nel girone B lo scetto del primato dopo le gare di ieri è in mano alla Luparense, vincente all’ultimo respiro, davanti ad un migliaio di spettatori, sul Mestre per 2-1, permettendole di staccare il Lia Piave, fermato a domicilio dal Calvi Noale. I padovani ora guidano con tre lunghezze di margine sui trevigiani, che per altro hanno una gara in meno. Al terzo posto il Mestre vede allontanarsi la possibilità di rientrare nella mischia, affidandosi alale prossime giornate per conservare il terzo gradino del podio dal possente ritorno del Calvi e del San Giorgio Sedico. Ennesima sconfitta ( nr. 18 ) del Treviso, questa volta in casa contro l’Union QDP, che vale l’ultimo posto. Posizione determinata anche dal colapccio del Tombolo sul campo del Real Martellago.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 18/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03447 secondi