Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMAVERA - Cercasi miracolo a Torino

Daniel a caccia dei primi punti della sua gestione. La disfatta contro il Genoa ha mandato il morale sotto i tacchi



Otto sconfitte consecutive e ultimo posto in classifica. Questo lo score pesantissimo con il quale l’Udinese di Stefano Daniel si presenterà in campo sabato alle ore 17 a Torino per affrontare i granata. Dopo ventuno giornate di campionato, i piemontesi sono terzi in classifica ed hanno il terzo miglior attacco (51 gol fatti) e la seconda miglior difesa (24 gol subiti) del torneo. Il confronto è sulla carta appare assolutamente in salita per i boys friulani. Le quindici sconfitte maturate fin qui, esprimono tutte le carenze di un complesso in apparente svantaggio dal punto di vista tecnico ed organizzativo nei confronti del resto del plotone. Certo il campionato Primavera vive spesso di folgoranti sorprese o di recuperi impossibili, basti pensare a quello di questa stagione dell’Empoli, capaci di passare dall’ultimo posto all’attuale undicesimo (sei vittorie nelle ultime 8 gare).
Per paragonare il percorso di Udinese e Empoli basta tornare indietro alla classifica della tredicesima giornata (giorno in cui l’Udinese espugnò il campo del Milan) con i bianconeri a 12 punti (gli stessi attuali) e i toscani a quota 8. Oggi la squadra di Lamberto Zauli ha messo assieme 26 punti, nessuno quella di Daniel. Indiscutibilmente numeri raccapriccianti, ma danno la percezione di come sia possibile rovesciare una stagione. Certo, ora diventa tutto maledettamente difficile, perché le gare che mancano alla fine sono sempre di meno, ma provarci non costa nulla.
Bisognerà lasciarsi alle spalle tutte le paure, soprattutto quelle mentali, per dare filo da torcere ad un Torino molto forte. I granata nell'ultima partita di campionato hanno perso contro l'Empoli per 2-1: in quel match, la rete di Isacco non è riuscita a dare la spinta finale ai granata per pareggiare i conti con i toscani, ma sono reduci dalla vittoria nella Primavera Tim Cup contro l'Atalanta, che ha sancito l'arrivo in finale. Per la squadra allenata da Coppitelli ci sono in palio tre punti importanti per la rincorsa al secondo posto, che consente di evitare i playoff e passare direttamente al turno successivo, nella lotta con la Fiorentina, che sabato dovrà vedersela nel derby toscano con l’Empoli.
Arbitrera l’incontro il fischietto bolognese Paolo Bitonti, coadiuvato dagli assistenti Cavallina e Pappalardo di Parma. (Gpl)



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...







UDINESE - Ecco i City Camp 2019

Arriverà l’estate. E con il solleone anche gli immancabili “City Camp” dell’Udinese calcio. La scuola calcio pensata per i ragazzi e le ragazze dai 6 ai...leggi
12/04/2019







UNDER 17 - L'Udinese spaventa l'Atalanta

L’Under 17 di Matteo De Biaggio ha colto un brillante 3–3 al centro Bortolotti di Zingonia contro la quotata Atalanta. Un pareggio che bissa quello ottenuto all&rs...leggi
08/04/2019

PRIMAVERA - Udinese sommersa dal Sassuolo

Il punto conquistato nell’ultimo turno contro il Palermo aveva in qualche modo tenuta accessa una flebile fiammella  di speranza, prontamente spenta questa mattina nella trasferta i...leggi
07/04/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04209 secondi