Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA B - Lo Spilimbergo sbatte contro la "voliera" dei Grifoni

La traversa e il portiere Pischiutta fermano la rincorsa dei mosaicisti



Pomeriggio amaro per gli uomini di Della Savia che avrebbero dovuto vincere per mantenere accesa la speranza di raggiungere i play off. Allo stadio “Giacomello” scendeva la squadra del presidente Collino  con il chiaro intento di portare a casa almeno un punto. Partita fisica con i mosaicisti che faticavano a costruire gioco e soffrivano la quadratura della squadra ospite. Era lo strapotere fisico di Bisaro sulla fascia destra a creare i maggiori pericoli agli ospiti e su una percussione di queste la palla giungeva a Jakuposki che, in mezza rovesciata, esaltava le doti di Pischiutta bravo a salvarsi in angolo. Occasione d'oro per E. Russo alla mezzora, facendosi ingolosire dall'opportunità di tentare uno sciagurato pallonetto solo davanti al portiere che però terminava sul fondo. I “grifoni” ottenevano solamente qualche calcio d'angolo senza peraltro rendersi mai pericolosi dalle parti di Tosoni.

Molto più vivace la ripresa durante la quale i biancazzurri di casa premevano sull'acceleratore alla ricerca della vittoria. Al 5' sobbalzava il “Giacomello” sulla conclusione potentissima da fuori area di Bisaro che sbatteva sull'incrocio dei pali a portiere battuto. Poco più tardi era l'incornata di Russo a chiamare Pischiutta al miracolo deviando la palla sulla traversa. Alza il ritmo lo Spilimbergo e Della Savia getta in campo tutta l'artiglieria pesante schierando un 3-3-4 finale tutto cuore e determinazione. E al 90' paiono premiati gli sforzi dei locali quando una percussione in slalom dell' inesauribile Cozzi, viene interrotta da un netto fallo da rigore. Dal dischetto andava il bomber di casa Jakuposki il cui tiro potente sbatteva per l'ennesima volta contro la traversa a portiere fuori causa. Partita che terminava  0-0 tra lo sconforto e la delusione dei padroni dei casa per l'occasione persa. Per la seconda domenica consecutiva i sogni biancoazzurri si infrangono dagli undici metri, segno di un periodo poco fortunato ma che ancora una volta dimostrano la volontà dei ragazzi di provarci fino alla fine. Domenica prossima pausa di campionato che servirà a tutti per ricaricare le pile in vista del volatone finale.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








SECONDA A - Troppa grazia Vigonovo

Due episodi cambiano la partita a Vigonovo, un cartellino rosso e un rigore fallito dagli ospiti fanno pendere la gara a favore dei locali che legittimano la vittoria.Dopo pochi...leggi
15/09/2019











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01879 secondi