Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


A2 FEMMINILE - Delser, torna il sorriso

Dopo due ko di fila, le udinesi (senza l’infortunata Ianezic) battono in volata Costa Masnaga. Decisive nel finale Rainis e Ljubenovic

DELSER - COSTA MASNAGA   66 - 62

DELSER: Rainis 14, Vella 6, Vicenzotti 13, Bianco 2, Ljubenovic 15, Romano 12, Sturma 2, Bric 2, Blasigh. NE: Thiam e Seye. Coach: Iurlaro

COSTA MASNAGA: Baldelli 20, Frustaci 5, Spinelli, Picotti 12, Vente 22, Longoni 3, Balossi, Tibè, Discacciati. NE: Rulli. Coach: Pirola

ARBITRI: Giusto di Albignasego e Vigato di Este

PARZIALI:  19 - 12, 32 - 38, 45 - 48. Tiri liberi: Delser 20/26, Costa Masnaga 7/9. Tre punti: Delser 4/18, Costa Masnaga 5/25. Rimbalzi: Delser 40 (Ljubenovic 8), Costa Masnaga 42 (Vente 12). Cinque falli: Spinelli, Baldelli. Spettatori: 200.

UDINE. A strappi, affidandosi sempre ad un attrice diversa, ma con il comune denominatore dell’ applicazione difensiva, la Delser (priva della scavigliata Ianezic) ritrova il feeling con la vittoria dopo due ko consecutivi. La vittima stavolta è Costa Masnaga, una delle grandi del torneo, già schienata all’andata.
Dopo aver subìto Vente, Udine prende in mano le redini del match, scappa sul 15 - 9 con Rainis, mentre Sturma sigilla il 19 - 12 di un primo quarto senza una tripla, ma con sette udinesi a referto. Il vantaggio si dilata sul 22 - 12 (Romano, con la prima “bomba”), ma Costa Masnaga si piazza a zona e per Udine è l’eclissi. Con un robusto parziale di 21 - 4 (Baldelli fa tanto male, Picotti colpisce dall’arco, Vente è a tratti immarcabile) le ospiti volano via: 33 - 26 a poco meno di 2’ dal riposo lungo. L’importante è limitare i danni, ma le girls di Iurlaro ci riescono solo in minima parte.
E anche l’avvio di ripresa non è proprio confortante: cosi, trascorsi 2’30”, con le lombarde avanti di dieci (42 - 32), Iurlaro deve di nuovo parlarci sopra. Con difesa, pazienza e ritrovando le percentuali (Vicenzotti in primis: 9 punti per la capitana), Udine asciuga pian piano la palude: 45 - 46. E con un basket più lottato che tecnicamente avanzato, il sorpasso completo riesce a 3’25” dal traguardo, grazie ad una coppia di liberi firmata Rainis: 55 - 54. E se Costa, rianimata da Baldelli, torna due volte avanti, Ljubenovic la raggiunge dalla lunetta: 60 pari, con 1’41” da vivere. Ma se il ferro è generoso con Rainis Ljubenovic, di energia pura, prepara il brindisi: 65 - 62 a 18” dallo striscione. La parola fine, sempre dalla linea della carità, è di Vella, che imbuca il libero della sicurezza. (rozan)



 

https://i.imgur.com/VBGwvT6.jpg

https://i.imgur.com/TpVT4Qs.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01657 secondi