Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN - Cherevatyi decide la sfida tra Sacile e Primo Maggio

Sul finire del primo tempo l'attaccante di casa si avventa su un pallone in area e batte il portiere avversario. Lucchese sfiora il raddoppio nel finale



Al XXV aprile di Sacile, in una serata con vento a folate, si sfidano Sacile e Primo maggio per la quarta giornata del girone di ritorno della Championship 3.
Il Sacile ha spesso l'iniziativa del gioco, ma fatica a creare occasioni da gol. Al 10’ l'estremo difensore ospite Moras rinvia malamente il pallone che giunge a Collodel il quale, da circa 25 metri, cerca la rete di prima intenzione, ma la palla esce a lato del palo destro. Poi per più di dieci minuti le due squadre si fronteggiano con agonismo, ma non ci sono azioni degne di nota. Al 25’ il centrocampista di casa D'Agostino tira da fuori area, l'esecuzione è bella, ma centrale ed è facile preda del portiere del quartiere fiumano. Segue un quarto d'ora in cui i locali provano insistentemente a sbloccare lo 0-0, ma risultano poco incisivi negli ultimi metri, mentre il Primo maggio agisce prevalentemente con ripartenze degli abili Da Silva e Cocuzza ben stoppati nelle zone pericolose dalla difesa liventina. Al 40’ l'episodio che decide il risultato finale: calcio di punizione teso di Lucchese verso l'area piccola, sul pallone s’avventa D'Agostino che devia di testa verso Moras, la cui respinta corta finisce sulla fronte di Collodel che indirizza verso la porta la sfera, sulla quale piomba Cherevatyi a gonfia la rete con un tocco di destro risolvendo una mischia.
La prima metà della ripresa è quasi una fotocopia di quella del primo tempo. I liventini con un dominio sterile e fiumani rapidi nei contropiede. Al 60’ azione sacilese con giocate di prima, triangolo Lucchese-Ferrazza-Collodel che manda in profondità Castaldi il quale però non riesce a concludere, fermato da Falsarella. Seguono altri momenti di intensità agonistica, ma zero pericoli per le due retroguardie. Al 75’ squadra locale vicina al raddoppio con un potente calcio franco di Lucchese e deviazione insidiosa in barriera, Moras evita il 2-0 bloccando il cuoio sulla linea. All'80' ultima occasione per la squadra biancorossa (stavolta in maglia nera) con il cross di Marco Rossi dalla sinistra per Rupolo, la cui giocata ad alto coefficiente di difficoltà con il piatto del piede di contro balzo, sfiora il legno sinistro.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01813 secondi