Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA A - San Daniele si sblocca, Baraccetti: "Daremo il massimo"

Dopo quasi cinque mesi, la formazione collinare ritrova il successo contro l'Union Rorai e continua a lottare per la salvezza. Il tecnico: "Sto mettendo tutto il mio impegno per raggiungere l'obiettivo"



Mancava dal lontanissimo 14 ottobre la vittoria per il San Daniele, l’ultima ottenuta sul campo del Vallenoncello. A distanza di più di un girone i diavoli rossi sono tornati a rivedere i tre punti cogliendo un importante successo in trasferta con l’Union Rorai per 3-0 e la classifica, seppur complicata, si fa meno torbida, a patto di continuare su questa strada.
Ad analizzare questa vittoria il tecnico del San Daniele Marco Baraccetti: “Dopo un primo tempo equilibrato conclusosi sullo 0-0, a inizio ripresa siamo riusciti a sbloccare il risultato con Sommaro. Gli avversari sono andati vicini al pareggio in un paio di circostanze e devo sottolineare gli ottimi interventi del nostro portiere Giorgiutti. Sfruttando un cambio di fronte abbiamo raddoppiato con Masotti e poi, dopo aver per un po’ combattuto contro gli ostici avversari, è arrivato il terzo gol su rigore indiscutibile per fallo su Simeoni e trasformato da Tavagnacco”.
Mister Baraccetti è al timone del San Daniele da un paio di mesi, dopo le dimissioni per precedente tecnico Nardin, per cercare di portare alla salvezza questa squadra: “Avendo dei trascorsi calcistici e amici qui a San Daniele, dove risiedo, ci siamo trovati per fare il punto della situazione proponendomi di condurre la squadra sino al termine del campionato e sto mettendo tutto il mio impegno per raggiungere l’obiettivo. Ovviamente ci sono delle difficoltà, navighiamo nei bassifondi della classifica e in queste situazione diventa difficile ottenere risultati positivi. Ho chiesto ai ragazzi, e ottenuto da loro, l’impegno e dare il massimo di sè stessi e i risultati li vedremo a fine campionato”.
“Al mio arrivo ho trovato i ragazzi atleticamente abbastanza pronti, ho cercato di conoscerli meglio da punto di vista calcistico cambiando loro qualche posizione in campo – spiega il mister – con tanto lavoro con la palla durante gli allenamenti e cercare qualche nuova soluzione. Purtroppo i risultati domenicali non sempre rispecchiano il gran lavoro svolto settimanalmente. Almeno questa volta abbiamo raccolto qualcosa che ci era stato privato in altre partite. Prossima partita in casa con il Rive? Sulla carta non ci sarebbe storia, però dico sempre ai ragazzi di entrare in campo per divertirsi e giocarcela e dare il massimo. Nessuna partita è persa prima di scendere in campo, sappiamo di dover affrontare un forte avversario e l’impegno dovrà essere maggiore”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da Franco Poiana il 11/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...





BUTTRIO - Rivoluzione viola

Si cambia registro a Buttrio. Volti nuovi non solo in panchina e in campo, ma anche chi dirige le trattative è novello dell’incarico. Nel ruolo...leggi
17/07/2019














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01592 secondi