Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UISP OVER 40 - Primo tempo incolore, poi Da Nando inverte il trend

Sotto di una rete (su rigore molto contestato) a Pocenia, gli ospiti pareggiano con Zanutta e si aggiudicano il successo grazie a un penalty trasformato da De Paoli



Partita ininfluente ai fini della composizione delle sette partecipanti alla seconda fase del campionato Over 40 Uisp, fra Pocenia e Da Nando, recupero dell’11ª giornata e conclusosi con la vittoria degli ospiti per 2-1.
Assenze pesanti nelle file del Pocenia, mancano Cerroni, De Candido, Deganis, Faiella, Gigante, Mattiussi Tavian. Rosa quasi al completo per il Da Nando.
Primo tempo condizionato dal vento con poche occasioni da ambo le parti. Dopo cinque minuti subito una sostituzione forzata nelle file degli ospiti per problemi muscolari. Dopo 20 minuti di studio senza pericoli, lancio di Macor per Christian Cassan in area, attaccato con irruenza e steso dal numero 5 ospite Nadalutti sotto gli occhi dell’arbitro. Il rigore, contestato dagli ospiti con vibranti proteste a causa della presunta simulazione, lo trasforma con freddezza lo stesso Cassan. Nei 15 minuti successivi, fino ad arrivare alla conclusione del primo tempo, il Pocenia amministra il risultato senza ne subire ne creare azioni degne di nota. 

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, con i padroni di casa intenti a difendere il vantaggio e pronti a colpire in contropiede con il bomber Cassan. Al 10’ iniziano le sostituzioni per i locali e in cinque minuti fanno entrare Loss per Moreno Cassan, Faggiani per Toffan e Polo per Matteo Fabbroni. Gli ospiti invece passano ad un modulo più offensivo alla ricerca del pareggio. Gioco stagnante a centro campo fino al 24’ quando Loss entra morbido su un avversario, perde palla sulla fascia laterale destra e permette allo stesso di arrivare sul fondo e crossare per l' accorrente Gianluca Zanutta (subentrato nel secondo tempo) che, libero sul secondo palo, non ha difficoltà ad insaccare al volo di piatto destro.

La partita cambia subito volto e il Pocenia pare andare in affanno dopo il gol subito. Forti del pareggio acquisito, gli ospiti premono sull'acceleratore e per circa dieci minuti assediano la porta difesa da un super Tondon (in un’ennesima serata di grazia), che in quattro occasioni nega il gol agli attaccanti compiendo delle parate miracolose, tutte a circa un metro dalla linea di porta. Riprese le misure, la partita ha un attimo di calma e sembra avviarsi alla fine sul punteggio di 1-1, ma l'arbitro assegna 4 minuti di recupero. Al primo di questi, fallo di Faggiani del Pocenia sul lato destro, lo stesso giocatore si perde in proteste, veloce battuta degli ospiti che gettano un cross velenoso in area. Palla in mezzo ad una miriade di giocatori e fischio arbitrale a decretare un penalty a favore degli ospiti per atterramento di Mauro Paravan. Sulla palla si presenta Elvis De Paoli e non ha problemi a spiazzare l'estremo di casa. Al 43’ ci sarebbe ancora spazio per riacciuffare il pareggio, dopo una triangolazione continuata tra Cassan e Loss, quest' ultimo crossa dalla destra debolmente e non riesce a servire il compagno di squadra smarcatosi a centro area. Ancora, il forcing del Pocenia vede originare due corner consecutivi. Tutti in area compreso il portiere Tondon, ma il risultato non si schioda.  

Partita maschia ma tutto sommato corretta. Da segnalare una sola ammonizione al Pocenia per fallo. Nonostante il gol subito, il Da Nando rimane la miglior difesa del campionato con solo 9 gol subiti. 
Un plauso al direttore di gara Signor Beltramini Fabrizio, sempre a pochissimi metri dalle azioni di gioco, persona leale corretta e con un'educazione d'altri tempi, voto 9.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07820 secondi