Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - La Martinel Pordenone fa sbandare la super Imolese

Avanti 4-1, la squadra di Asquini non resiste al ritorno della capolista, che finisce per imporsi 5-4, confermando tutta la sua caratura



IMOLESE KAOS - PORDENONE C5   5 - 4
Gol: 1° tempo: 1-3 - Castagna (I), Kapun (P), 2 Kamencic (P). 2° tempo: 4-1 - Grigolon (P), Gabriel (I), Bueno (I), Salas (I) e Castagna (I).

IMOLESE KAOS 1919: Gabriel 6, Tiago 7, Zonta 8, Castagna 9, Vignoli 10, Baroni 11, Salas 15, Bueno 16, Micheletto 17, Junior 19, Paciaroni 22 e Liberti 23. All. Carobbi.

PORDENONE C5: Vascello 1, Perin 2, Tosoni 3, Zuliani 5, Grzelj 6, Fabbro 8, Kamencic 10, Milanese 11 (capitano), Fiorot 12, Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14 e Kapun 23. All. Asquini.

ARBITRI: Zingariello (Prato) e Cinelli (Prato). Cronometrista: Sodano (Bologna).

NOTE - Ammoniti: Vignoli (I), Tiago (I), Baroni (I), Castagna (I) e Vascello (P). Espulsi: Vignoli (I) e Castagna (I)

Nella trasferta più impegnativa della stagione, il Pordenone tiene testa alla capolista riuscendo ad allungare il parziale fino all'1-4, poi il crollo ed il recupero dell'Imolese Kaos che alla fine strappa anche i tre punti. Grande rammarico per i neroverdi.
Partono fortissimo gli uomini di Carobbi, in assedio costante nella metà campo della Martinel Pordenone, tenuta in partita da un grande Vascello che neutralizza le diverse conclusioni avversarie per tutta la prima metà del primo tempo.
Poche le occasioni dall'altra parte, ed alla fine arriva la rete del vantaggio per i padroni di casa all'11'30'' con Tiago in ripartenza e l'assist centrale per Castagna che non perdona la disattenzione difensiva ospite. Ancora Tiago pericoloso pochi secondi più tardi, ma al 13'53'' è Kapun a riportare tutto in parità con un pallone che si infila sotto il "sette" difeso da Paciaroni. Al 16'00'' Grzelj viene atterrato al limite area da Vignoli: sesto fallo a favore dei ramarri che Kamencic realizza, portando così in avanti i suoi.
L'Imolese continua a spingere dalle parti di Vascello, il quale neutralizza in due tempi anche al 16'37'', prima su Tiago e poi su Vignoli, mentre dall'altra parte Kamencic sciupa l'occasione con il secondo tiro libero conquistato dai neroverdi. Lo sloveno si fa perdonare al 17'01'' realizzando il calcio di rigore conquistato da Fabbro.
Nel finale ancora Vascello decisivo, stavolta ci mette una pezza su Castagna a due passi dalla porta.

Nella ripresa ripartono subito in avanti i padroni di casa ma è ancora la Martinel Pordenone ad andare a segno, questa volta con Grigolon che al 2'42'' riparte da centrocampo e nell'uno contro uno con mette a sedere Paciaroni e firma l'1-4.
L'Imolese gioca il tutto per tutto con Tiago come portiere di movimento, costringendo la formazione neroverde a chiudersi nella propria metà campo. Decisivo Vascello in più occasioni, mentre Micheletto colpisce anche un palo al 6'30''. Al 7'33'' calcio di rigore per i padroni di casa, fallo di Vascello che si prende la responsabilità, neutralizzando Salas dal dischetto. Martinel Pordenone viva fin quasi al 12' della ripresa quando arriva la rete del 2-4 di Gabriel, poi accorcia Bueno al 14'38'', prima del pari di Salas al 16'53''. L'Imolese vuole i tre punti ed affonda ancora il colpo al 18'21'', con la firma nuovamente di Castagna sulla respinta di Vascello alla conclusione iniziale di Liberti.
Ultimo tentantivo neroverde nel finale con Fabbro come portiere di movimento ma il risultato non cambia e la capolista continua la sua corsa in vetta. Colpaccio sfiorato ad Imola per i ramarri che mettono in difficoltà l'unica formazione sin qui imbattuta del girone, non riuscendo tuttavia a mantenere il vantaggio conquistato.
Anche un solo punto oggi avrebbe pesato tantissimo sulla classifica; alla fine ha vinto comunque la squadra più forte, dimostrando di meritare ampiamente la sua posizione di dominio nel girone B.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...














SERIE C - Al Manzano serve un mezzo miracolo

Ultima di regular season nel calcio a 5 regionale, unico verdetto ancora in bilico è quello che riguarda il quarto posto che vale la semifinale play-off della prossima settimana; dopo il titolo e promoz...leggi
22/03/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06429 secondi