Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


COPPA PRIMA - Il Sevegliano scappa, il Rivignano rimonta

Sfida intensa e piena di emozioni, quella andata in scena ieri sera per l'andata delle semifinali. La squadra di Paviz sfiora il 3-0, ma poi subisce la reazione dei guerrieri di Livon



Scoppiettante 2-2 all’Old Trafford nella gara d’andata della semifinali di coppa Regione di Prima categoria fra i nerazzurri del Rivignano e la corazzata gialloblù del Sevegliano Fauglis.
Gara intensa, con ritmi altissimi e abbastanza equilibrata, soprattutto nei primi venti minuti, dopo i quali il Sevegliano passa in vantaggio con Gerometta, sfruttando una battuta veloce di un corner e calciando a rete da dentro l’area piccola. Subito dopo raddoppia con una gran punizione di Taviani a scavalcare la barriera. Sfiora anche il terzo gol la squadra di Paviz con la traversa colpita da Michelin e con un’occasione di Paravano a due passi dal portiere.
Ad inizio secondo tempo il Rivignano usufruisce di un calcio d’angolo da cui nasce il gol di Michele Romanelli che dimezza le distanze con qualche protesta degli ospiti per una probabile carica sul portiere con la palla già in mano. Da una respinta corta, dopo un altro angolo, arriva il pareggio firmato da Luca Pighin. Il Sevegliano rimane in dieci per il rosso a Gerometta un po’ contestato e più tardi anche un nerazzurro finisce in doccia anticipata. Infine altro palo di Michelin e un’occasione per Taviani ma il risultato non cambia più.
“Al di là degli episodi, la squadra mi è piaciuta molto ed in inferiorità numerica abbiamo messo in difficoltà il Rivignano colpendo un altro palo e, seppur rischiando alla fine di perdere, questa era la reazione che volevo dopo la brutta partita contro i Grigioneri – spiega il mister del Sevegliano Fauglis, Marco Paviz –. Purtroppo abbiamo pagato degli episodi sfavorevoli per demerito nostro. Erano due angoli che non dovevamo concedere agli avversari e così ci giocheremo la qualificazione alla finale al ritorno. Dobbiamo invece pensare subito alla Buiese, partita fondamentale per il prosieguo nel nostro cammino. I migliori? Credo Michelin abbia disputato una buonissima partita ma anche gli altri li metto allo stesso livello. Affrontare questo Rivignano non è facile, è una squadra quadrata, che esprime un ottimo dinamismo e con tre-quattro giocatori di assoluta qualità ottimo. Non ha una grande struttura offensiva, ma uno Sciardi interessante e sempre pericoloso. Mi aspettavo una partita così indirizzata, bravi noi all’inizio, altrettanto bravi loro a reagire nella ripresa capitalizzando gli episodi favorevoli. Certo, se fossimo riusciti a fare il terzo gol, forse adesso saremo a parlare di un’altra partita. La qualificazione era 50 a 50 alla vigilia, lo è altrettanto adesso”.

All’unisono anche il tecnico dei nerazzurri di casa Peter Livon nel sottolineare l'intensità e la spettacolarità di una sfida intensa, rimasta in bilico fino al termine. Il 2-2 è stato colto in rimonta da un ottimo Rivignano i cui attori hanno ben interpretato un confronto rivelatosi molto difficile: “Posso affermare che i due migliori in campo della mia squadra sono stati Luca Pighin e Lekiqi, una spanna sopra gli altri. Sono veramente contento perché abbiamo dimostrato di poter dire la nostra anche contro squadra di alto livello qual è appunto il Sevegliano Fauglis. I gialloblù sono una formazione davvero valida, i punti che hanno conquistato in campionato la dicono lunga sulla loro forza e sono sicuramente meritati. E’ una formazione quadrata, hanno buoni ricambi davanti e meritano di salire in Promozione”. (fp)

https://i.imgur.com/rIgjMoj.jpg



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








SERIE D - Al Sandonà è tornato Soncin

Le prova tutte il Sandonà per conservare una categoria conquistata con grande ardore lo scorso anno. Dopo l’esonero di Giovanni Soncin e la guida tecnica affidata...leggi
18/04/2019





UDINESE - Tudor: conta la prestazione

Per ora, 41, sono soltanto gli anni che mister Tudor festeggia oggi. Fossero anche i punti alla fine del campionato, il mister croato - e non solo lui -sarebbe felice. Per ava...leggi
16/04/2019






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03806 secondi