Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - La Roianese allunga. Ciclone Cormonese. Fortezza ok

La capolista doma l'Audax e guadagna terreno sulle rivali, a cominciare dal Mariano. Sono 8 le vittorie consecutive dei grigiorossi. Piedimonte, Opicina e Villesse sugli scudi



Nella sest'ultima giornata del girone D di Seconda Categoria, la capolista Roianese allunga ulteriormente in classifica, piazzando "forse" lo scatto decisivo per il salto in prima categoria. La squadra di Pesce sconfigge tra le mura amiche l'Audax per 4-1; successo maturato nella ripresa, grazie alle segnature di Cigliani M., Menichini e Bellussi, dopo che la prima frazione era terminata con il punteggio di 1-1, con vantaggio bianconero grazie all'autorete di Candotti F. alla quale aveva provvisoriamente pareggiato Lutman, in chiusura dei primi 45'. L'allungo in testa alla classifica era stato propiziato ieri dall'ennesima vittoria consecutiva (ottava) inanellata da una sempre più in forma Cormonese, ai danni del Mariano per 1-0; il dirigente grigiorosso Maurizio Venuti, ci racconta com'è andata la sfida di ieri: "La posta in gioco era molto alta da ambo le parti e i primi 15 minuti sono stati di studio. Grossa cornice di pubblico e terreno in ottime condizioni spronano i giocatori ad osare qualcosa, tanto che l'ex Perisinotto impegna Nardin al 15'. Da segnalare due tentativi di Graneri, ma senza fortuna. Un allungo di Riz, con Sorci in uscita al 20', ma l'arbitro fischia il fallo allo stesso Riz. Poi al 30' altra occasione per il Mariano, ma Nardin neutralizza. Nel secondo tempo, al 13', Biondo, entrato per l'infortunato D'Odorico, lascia partire un bolide su cui nulla può il portiere del Mariano. La Cormonese controlla la partita fino al fischio finale dopo ben 8 minuti di recupero per l'infortunio accorso a Polimeni. Nei minuti finali espulso Graneri, ma francamente non si è capito bene cosa sia successo. Questa è l'ottava vittoria consecutiva che portiamo a casa e la classifica ci fa ben sperare in chiave playoff".
Cormonese che alla luce dei risultati utili consecutivi, consolida la posizione play-off e si candida ad essere una mina vagante. Perde ulteriore terreno dalla vetta il San Canzian Begliano, che non va oltre lo 0-0 casalingo contro la Romana. Successo importante del Piedimonte, che si consolida in zona play-off, sconfiggendo in casa il Turriaco per 1-0; la firma sul successo è di  bomber Burlon al 75'.
L'Opicina gioca un brutto scherzo al Sovodnje, passando per 3-2 in terra isontina (di Parenzan, Pecorari e Pischianz, le reti che hanno sancito il blitz), fa scendere le quotazioni play-off della compagine di Feri, che sotto 0-3 nella prima mezz'ora di gioco, accorcia le distanze al 38', mentre il gol del 2-3 giunge vanamente al 90'.
Nelle zone basse colpo importante del Villesse, che nel secondo anticipo giocato ieri, vince 2-1 (gol di Diew e Bertoli) il derby in casa dell'Azzurra (in rete con Selva su rigore), appaiandosi in quint'ultima posizione alla Fortezza Gradisca, che nella gara odierna, ha sconfitto 3-0 (Petriccione, doppietta, e Savarese) il Gaja, penultimo, a sua volta sempre più inguaiato.
Grossa boccata d'ossigeno per il Breg, che torna alla vittoria liquidando il Montebello (ultimo a - 1 dal Gaja) per 5-0. Mattatore di giornata Jar Martini (nella foto), che sigla un poker, mentre Halili chiude i conti. Ora i carsolini sono quart'ultimi, con una lunghezza di vantaggio sull'Audax e a due punti dalla coppia formata dal Villesse e dalla Fortezza Gradisca. Ricordiamo che per quanto concerne i play-out (lo stesso vale per i play-off), affinché possano disputarsi, deve esserci un divario inferiore a sette punti tra la penultima e la quint'ultima, oltre che tra la quart'ultima e la terzultima; ergo, in questo momento almeno il primo dei due spareggi salvezza non si disputerebbe.

Andrea Bonadei



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



PRIMA - L'Ism chiama D'Odorico

Il vecchio leone non molla. E non intende farsi da parte. Anche perchè ha trovato estimatori a Gradisca: ricomincerà dunque dall’Ism, retrocesso in Prima Categoria proprio ...leggi
24/06/2019








JUVENTINA - Nuovo progetto con Sepulcri

Sono ore e giornate decisive, queste, per la Juventina, che sta per partorire un nuovo progetto. Il presidente Marco Kerpan è, comprensibilmente, abbottonato, ma non su...leggi
18/06/2019





MONDIALE - Mauro e Gama, inizia l'avventura

La grande attesa è terminata. Finalmente il pallone rotola. La Nazionale femminile fa infatti il suo esordio domani a Valenciennes, nel nord est della Francia, nel campionato del mondo: non vi partecipa...leggi
08/06/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02722 secondi