Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Brian e Pro Gorizia col turbo. Scatta il Fontanafredda

Nella domenica che sancisce l'incredibile retrocessione del Lignano, le squadre di Birtig e Coceani vincono e allungano sul Torviscosa, restando appaiate sul secondo gradino della classifica. Ciriello vuole il trono del gol. Cordenons corsaro a Tricesimo, il Ronchi scivola nella tana dei rossoneri. Senza gol termina lo scontro tra Kras e Flaibano, Mattielig nel finale raggiunge il Fiume Bannia



Nuovo verdetto in Eccellenza: dopo la matematica promozione in D del San Luigi, arriva la matematica retrocessione del Lignano nella categoria inferiore. A infliggere ai gialloblù la mazzata letale è stata proprio la capolista, impostasi 4-3 sull'undici di Vespero, quarto allenatore stagionale; un Lignano rimaneggiato è partito male (2-0 dopo 16'), per poi reagire con Pinzin nel primo tempo e Pramparo a metà ripresa, ma davanti il San Luigi sa essere micidiale e non perdona le altrui sventatezze e fragilità. Ciriello con una doppietta fa capire di volere il titolo dei bomber e, a 180' dalla fine, piazza un allungo a cui sarà difficile replicare. 
In chiave play-off, allungano Brian e Pro Gorizia, appaiate sullo scranno d'onore: la squadra di Birtig espugna Sant'Andrea di Gorizia con un 3-0 che la dice lunga sulla voglia di arrivare fino in fondo dei biancazzurri, che hanno sfruttato la tripletta messa a segno da Frezza, chiamato a fare il suo dovere e anche qualcosa in più dopo la squalifica per tre turni inflitta a Ietri. Missione compiuta, senza subire gol, che è sempre una bella abitudine, mentre la Juventina appare in difficoltà ma è sempre in corsa per la salvezza diretta perché dietro non stanno meglio, anzi. 
Dal canto suo, la Pro Gorizia nel giro di 9' segna 4 gol affossando la Manzanese, che aveva chiuso il primo tempo sull'1-1 grazie alla risposta di Tegon a Pillon. Vittoria larga e corroborante per la creatura di Coceani, che va diritta per la sua strada.
Brian e Pro Gorizia staccano e spingono a -6 il Torviscosa, il quale quindi torna a rischiare di non predere parte ai play-off: la squadra di Zanuttig non chiude il match con la Gemonese pur passando a condurre in chiusura di primo tempo grazie al rigore di Lestani, con i giallorossi che stringono i denti nell'emergenza e capitalizzano il penalty trasformato da Arcon per il quanto mai prezioso 1-1 conclusivo. Può ancora tentare l'estremo assalto ai play-off il Cordenons, chiamato però a recuperare 4 punti in due giornate a Brian e/o Pro Gorizia per stare dentro il -6; i granata con due rigori di Scarpa e la stoccata di Barbui espugnano Tricesimo (a segno Balzano) e superano in graduatoria il Ronchi, scivolato a Fontanafredda, con i rossoneri che si impongono 2-0, trovando nella fase centrale della sfida le reti di Spessotto e Gregoris. Per la squadra di Franti tramonta il sogno play-off (il bilancio del campionato resta decisamente positivo), per quella rossonera non cambia niente di sostanziale anche se è più vicino l'obiettivo di poter disputare il play-out in casa. Il Fontanafredda guadagna infatti punti sia sul Kras che lo precede ora di 3 lunghezze, sia sul Flaibano che lo insegue alla stessa distanza: carsolini e gialloneri, infatti, hanno impattato 0-0 l'atteso e fondamentale scontro diretto. 
A proposito di pareggi, è maturata la divisione della posta pure tra Lumignacco e Fiume Veneto Bannia, un 1-1 confezionato nella ripresa da Manzato e, a 5' dalla fine, Mattielig. Stavolta, insomma, è stato il Fiume a farsi agguantare in extremis e non viceversa come accaduto una settimana fa a Precenicco. La matricola comunque è a un passo dalla salvezza, messa invece in cassaforte dai rossoblù di Candon



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03142 secondi