Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


COPPA TERZA - Modotto carica il Lestizza: possiamo ribaltarla

Il Terzo si impone per 3-1 nella gara d'andata delle semifinali. Il tecnico ospite: "Per un'ora abbiamo giocato meglio noi, ma abbiamo pagato tre ingenuità"



E’ del Terzo il primo round della semifinale di coppa Regione di Terza categoria, vincendo la gara d’andata, condizionata dal forte vento, al Donda” per 3-1 sul Lestizza. Partono forte e passano in vantaggio i padroni di casa al 20’ con la rete di Koci e potrebbe subito raddoppiare il Terzo, se non fosse per la strepitosa parata del guardiano ospite a negare la gioia del gol a Giolo. I rossoblù di mister Salmeri non si perdono d’animo e alla mezz'ora raddoppiano grazie ad una giocata di Davide Spagnul. Prima del riposo il Lestizza accorcia le distanze con un tiro da fuori area di Sepe che inganna Fedel.

Il secondo tempo è a senso unico con il Lestizza a pressare i padroni di casa nella propria metacampo e a rispondere di rimessa, senza peraltro rischiare molto. Al 48’ il Terzo si porta sul 3-1 nuovamente con Davide Spagnul, bravo ad infilare il portiere avversario.

“Il punteggio finale racconta di una gara vinta dalla più forte sulla più debole, ma in realtà non è stata così. Nella prima mezzora il Terzo ha giocato molto bene, poi nella restante ora di match abbiamo giocato meglio noi – puntualizza il tecnico del Lestizza, Daniele Modotto –, e i gol subiti sono stati piuttosto episodici. La rete di Sepe nasce con il pallone a lui consegnato fuori area ed è stato bravo a girarsi, accentrarsi, calciare in porta e con un diagonale ha dimezzato le distanze. Soddisfatto con rammarico? Della prestazione dei ragazzi sono soddisfatto ma sono, nel contempo, arrabbiato per tre ingenuità, peccati di gioventù, in occasione dei gol subiti. Al di la dei nostri demeriti, oggi abbiamo pagato queste incertezze. Nella sfida di ritorno, per svariati motivi, avremo diverse assenze ma se lo spirito e l’attenzione dell’ultima ora di gioco si ripeteranno, proveremo a ribaltarla. Anche i ragazzi a fine gara erano arrabbiati ma non certamente depressi: possiamo e dobbiamo giocarcela fino in fondo". 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...










SERIE D - Al Sandonà è tornato Soncin

Le prova tutte il Sandonà per conservare una categoria conquistata con grande ardore lo scorso anno. Dopo l’esonero di Giovanni Soncin e la guida tecnica affidata...leggi
18/04/2019





UDINESE - Tudor: conta la prestazione

Per ora, 41, sono soltanto gli anni che mister Tudor festeggia oggi. Fossero anche i punti alla fine del campionato, il mister croato - e non solo lui -sarebbe felice. Per ava...leggi
16/04/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04793 secondi