Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


IL TRAGUARDO - Rizzo festeggia quota 100

Il goleador della Pvc ha organizzato una serata speciale con la squadra: "In sei anni con questa maglia ho profuso impegno e costanza e ho ricevuto tanto, da tutti, in particolare dal mediatore Perin"



Biagio Rizzo festeggia la quota 100. No, tranquilli, il bomber non va in pensione, non lascia in altre mani i suoi clienti. Festeggia “semplicemente” il raggiungimento dei 100 gol messi a segno, nei sei anni permanenza, con la maglia della Valcolvera, in vetta nel girone pordenonese della Championship 1. E, come sottolinea lo stesso Rizzo, sono gol realizzati solo in campionato, con la coppa salirebbero a quasi 130.
Per festeggiare degnamente non è bastata una cassa di birra, ma un’intera cena offerta ai suoi compagni di squadra, allo staff tecnico e dirigenziale lunedì sera.
“Sulla torta decorata a mo’ di campo di calcio c’è scritto 100 volte grazie. E’ una condivisione a tutti i miei compagni. In sei anni di permanenza con la Valcolvera ho profuso tanto impegno, costanza sicuramente, ma nel contempo ho ricevuto molto da un gruppo enorme, dalla dirigenza di questa società, in particolare al “mediatoreMaurizio Perin. Prima di tagliare la torta – si appresta a sorridere Rizzo – nel ringraziare Claudia, vorrei fare un piccolo calcolo, deformazione professionale chiamiamola, ricordando il gol di sabato scorso, dopo 39 anni di astinenza, del nostro Marco Romizi. Segnare in media un gol ogni 50 anni, vorrebbe dire due al secolo e occorrerebbero 5000 anni per arrivare al mio traguardo e festeggiare di nuovo tutti qui. Chiudo inoltre con l’augurio a Fausto di riuscire a farcela nell’affrontare un’altra partita”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...

















LCFC PN - Giais campione

 Il Giais batte l'Arzene per 2-1 nella finale della Coppa targata Lcfc Pordenone. Si è trattato di una gara equilibrata, decisa d...leggi
25/05/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02352 secondi