Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LCFC - Chi si salva tra Sclaunicco e Bibione?

L'ultimo rebus del girone A di Prima categoria troverà soluzione lunedì sera in base al risultato della sfida tra i veneziani e la capolista Real Sella...



Incredibile. Devono rimanere col fiato sospeso fino a lunedì sera Bibione e Sclaunicco per sapere chi, tra le due, dovrà abbandonare la categoria e retrocedere in Seconda. E’ paradossale che gare con interesse di classifica non vengano disputate in contemporanea, ma tant’è. Il Bibione infatti dovrà affrontare lunedì sera la capolista Real Sella, con la testa sgombra essendo già promossa in Eccellenza, e l’eventuale successo dei veneti spingerebbe in Seconda proprio lo Sclaunicco, per effetto del sorpasso in classifica. Lo Sclaunicco infatti ha vinto la propria sfida in trasferta a Tissano per 2-1 (gol di Emanuele Tavano e Paravan, per i locali Montorio) e al momento sarebbe salvo, ma deve appunto attendere l’esito del Bibione, che in classifica lo segue a una sola lughezza di distanza.
Ad esserne uscito indenne sabato è stato il Pertegada, con il successo a Ruda per 1-0 guadagnandosi la salvezza ottenuta per merito della rete realizzata da Beganovic.
Nelle altre partite, il Corno ShowBiz si è imposto, nell’anticipo di venerdì, per 2-1 sul San Marco Iutizzo, che aveva già salutato la compagnia, per effetto delle reti di Menotti e Luca Seculin e, per i codroipesi, del vice capo cannoniere Enrico Caruso che ha chiuso con 15 gol.
Classica gara da fine stagione fra La Rosa e Pozzuolo con la vittoria dei cervignanesi per 5-2, mentre l’altra promossa nella massima serie, il Settesorelle, ha lasciato l’intera posta alla quarta forza del girone, la Muzzanella, uscita vincente dal proprio rettangolo di Malisana per 2-0 con i centri di Stefano Zentilin e Arca.    



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05250 secondi