Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Il Cjarlins domina e perde

A Brunico matura l'ennesima sconfitta assurda di una stagione fatta di alti e bassi. La squadra di De Agostini colpisce un palo, una traversa e fallisce un rigore, mentre il San Giorgio con cinismo segna un gol per tempo, combattendo alla morte su ogni pallone...



SAN GIORGIO - CJARLINS MUZANE 2-0

Gol: 29' Colosio, 72' Schwingshackl

SAN GIORGIO (4-3-3): Demetz; Treccani, Brugger G., Brugger L., Zulic; Cia, Ritsch, Harrasser; Bacher M. (88' Piffrader), Orfanello (9' Schwingshackl), Colosio (82' Gietl). A disposizione: Negri, Aichner, Gruber, Althuber, Lercher. Allenatore: Patrizio Morini.

CJARLINS MUZANE (4-3-3): Calligaro,Zuliani, Facchinutti (80' Pez), Tonizzo (67' Migliorini), Pisani; Parpinel, Dussi, Del Piccolo (46' Ruffo); Smrtnik, Moras (65' Spetic), Bussi. A disposizione: Gregoris, Scordino, Cudicio, Massaro, Pesce. Allenatore: Stefano De Agostini.

BRUNICO - Niente di nuovo sotto il sole. Il Cjarlins Muzane non riesce a dare continuità all'impresa con l'Arzignano capolista e prosegue nel suo campionato di alti e bassi a livello di risultati. Anche la sfida con il battagliero e pericolante San Giorgio rientra pienamente nella "logica" stagionale della creatura di Stefano De Agostini. Infatti, la sconfitta è una punizione dolorosa e ingiusta per l'undici friulano, che subisce due reti nonostante una gara condotta per larghi tratti all'offensiva, mettendo in difficoltà più volte l'estremo di casa Demetz. Nel bilancio del match il Cjarlins può esibire una traversa, un palo, oltre a un rigore parato da Demetz. Insomma, il ko è di quelli che bruciano, che fanno male, e non si tratta di una novità. 
Pronti, via e Orfanello si infortuna: al suo posto Morini scaglia in campo Schwingshackl, che firmerà il raddoppio con una pregevole palombella. Ma il gol chiave del match è il primo, che piomba all'improvviso su Pisani e soci, che si fanno infilzare su una rimessa laterale sfruttata dal virgulto Colosio, un 2000, in maniera diabolica; una rete evitabile, ma tant'è. Su quel lampo il San Giorgio costruisce la sua impresa, ottenuta lottando su ogni pallone e cercando in qualche modo di frenare i sempre più frequenti e insistiti assalti degli ospiti. Ospiti ai quali il pareggio sarebbe, conti alla mano, risultato stretto. Figurarsi questo 2-0 da provare a digerire durante il lungo viaggio di ritorno che porterà gli arancioceleste da Brunico a Carlino!  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








PROMOZIONE - Il ritorno di Busato

Si trattava del classico segreto di Pulcinella. Da oggi non lo è più: Rino Busato ritorna infatti, ufficialmente, sulla panchina della Tarcentin...leggi
20/06/2019

GEMONESE - La ricetta di Ernesto Candon

Fumata bianca alla Gemonese per quel che riguarda l'allenatore della Prima squadra. La società giallorossa ha scelto e conquistato la fiducia di Ernesto Candon il quale...leggi
20/06/2019





RISANO - Mamma mia che quarti!

E' terminata la prima fase del torneo di Risano, Memorial Bernardis, fratelli Boz e Scussolino, che mette in palio l'ambito trofeo Comune di Pavia di Udine. La manifestazione della ...leggi
13/06/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02794 secondi