Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CSI - Prata, remuntada da urlo

Sotto di tre reti, i padroni di casa (complice la superiorità numerica) prima riequilibrano il match con Cattaruzza, Vollaro e Pilotto e allo scadere trovano la rete della vittoria con Massarin. L'Azzanello ha molto da recriminare



Partita incredibile a Maron di Brugnera, all’11ª giornata del girone di Coppa del campionato Csi, con il Prata, sotto di tre reti, capace non solo di rimontare, ma addirittura di vincere nei minuti finali contro l’Azzanello. Gli ospiti si portano in vantaggio con il lancio lungo per Raggessi a servire Dalla Libera, sul filo del fuorigioco elude l’uscita del portiere e deposita nella porta vuota. Sulle ali dell’entusiasmo i biancorossi spingono e raddoppiano con Raggessi al 10’, direttamente su calcio di punizione all’angolino basso. Al 20’ arriva il tris, molto contestato, e con ragione, dai padroni di casa quando Flumian, per agganciare un cross dalla sinistra, alza troppo la gamba commettendo fallo sul portiere. L’arbitro fa proseguire e Rossi mette in rete a porta vuota. La partita non si chiude perché l’Azzanello resta in dieci per il secondo giallo al centrocampista Bettin, reo di una reazione punita un po’ troppo eccessivamente dall’arbitro. I giochi si riaprono a poco dall’intervallo con il gol del Prata, direttamente su punizione di Cattaruzza.

Nella ripresa il Prata crede nella rimonta, gli ospiti sembrano deconcentrati e si disuniscono. Dopo un colpo di testa a lato, i padroni di casa realizzano il 3-2, su errore in fase di impostazione di Raggessi, Vollaro ha campo libero su un lancio lungo e infila Piva in uscita. La partita si fa spigolosa, l’arbitro scontenta entrambe le squadre con decisioni spesso approssimative. Un paio di occasioni per parte senza esito, poi arriva il 3-3 da un taglio a sinistra per Pilotto in sospetto fuorigioco, azione in solitaria il quale converge al centro e dal limite batte ancora Piva, con un preciso diagonale. Tutte due le squadre provano a vincere la partita, l’Azzanello ha due grosse chances, la migliore con Muccignat con un tiro potente passato di poco a lato del montante. Al 90’ calcio di punizione dal settore sinistro per il Prata e con una incredibile, grande semirovesciata il grande Massarin (pensionato  59 anni...), gonfia la rete del 4-3 definitivo poiché, all’ultimo istante, il legno nega il pari a Valeri.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...





LCFC PN - Giais campione

 Il Giais batte l'Arzene per 2-1 nella finale della Coppa targata Lcfc Pordenone. Si è trattato di una gara equilibrata, decisa d...leggi
25/05/2019














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02323 secondi