Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


QUI CJARLINS - De Agostini: col Montebelluna come fosse l'Arzignano

La formazione friulana è chiamata a riscattare lo scivolone di Brunico contro una compagine solida e che ha vinto 4 delle ultime 5 gare disputate. Tra i padroni di casa l'unico non impiegabile è il portiere Scordino



Di fatto il Cjarlins Muzane con una vittoria avrebbe il pass per rimanere in serie D,ma occorre ottenerla contro un Montebelluna che scenderà al “Della Ricca” già in pace con sé stesso. Ecco quindi che il tecnico Stefano De Agostini dovrà cercare in tutti i modi di cogliere il bottino pieno, per poi gestire le ultime due gare con maggior serenità. “Per questo turno infrasettimanale la squadra non è messa male, l’unica defezione certa è del portiere Scordino, alle prese con una lussazione al dito della mano, gli altri sono arruolabili visto che Politti e Kabine hanno scontato domenica il turno di squalifica; speriamo di ottenere il risultato che tutti abbiamo in testa. Come ha reagito la squadra al ko di Brunico e alla lavata di capo presidenziale? Speriamo nel modo giusto, ma non si può perdonare una prestazione simile. Tralasciando le sette occasioni da gol create, la squadra non ha avuto quella cattiveria necessaria per vincere certe partite, soprattutto dopo l’ottima prova che ci aveva visto superare la capolista Arzignano. Il Montebelluna? Arriva da quattro vittorie nelle ultime cinque gare e senza prendere nemmeno un gol e in questo momento la vedo in una condizione psico-fisica ottimale. Per quanto riguarda il campionato, a oggi sono solo 7 su 18 le formazioni che sono già certe di restare in categoria, un dato che la dice lunga sulle difficoltà della stagione, ribadite dal vedere Trento e Tamai, due squadre dotate di rose notevoli, chiudere la classifica".  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



TORREANESE - A trazione Tiro

Squadra molto rinnovata quella della Torreanese con il ds Dario Guerra impegnato a ricostruire l’organico dopo diverse partenze. Nessun dubbio ...leggi
22/08/2019
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01319 secondi