Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A2 - Gsa opaca, Biella pareggia

Bianconeri (senza l’infortunato Amici) sconfitti in gara due dei play - off. Primo quarto disastroso, Powell inesistente. Per gli avversari ottima prova del friulano Antonutti. Adesso la serie si trasferisce in Piemonte: giovedi la terza sfida, sabato la quarta



GSA – BIELLA  72 - 80

GSA: Penna 5, Pinton 8, Simpson 19, Powell 8, Pellegrino 10, Mortellaro 4, Spanghero 2, Nikolic 16. NE: Amici, Chiti, Cautiero e Visintini. Coach: Martelossi.

BIELLA: Saccaggi 19, Wheatle 7, Harrell 8, Chiarastella 6, Sims 21, Antonutti 16, Massone 3, Pollone. NE: Nwokoye e Savio. Coach: Carrea.

ARBITRI: Dionisi di Fabriano, Ferretti di Nereto e Valzani di Milano

PARZIALI: 11 - 25, 30 - 45, 51 - 55. Tiri liberi: Gsa 15/20, Biella 14/15. Tre punti: Gsa 7/19, Biella 8/15. Rimbalzi: Gsa 30 (Powell, Nikolic e Mortellaro 5), Biella 32 (Sims 7). Antisportivo ad Antonutti al 24’36”. Cinque falli: Spanghero. Spettatori: 3412.

UDINE. La Gsa perde il servizio. Biella pareggia la serie degli ottavi di finale dei play off e godrà ora di due consecutive opportunità casalinghe (giovedi 2 e sabato 4 maggio) per chiudere addirittura il conto. Udine deve rinunciare al fratturato Amici (in panchina soltanto per incoraggiare la truppa) ma regala praticamente uno straniero, vista la latitanza di Powell. Nemmeno il collega di passaporto, il “divinizzatoSimpson, indovina però una gran serata: chiude con 19 punti, d’accordo, ma tutti refertati dopo la pausa lunga. Insomma, se il contorno tanto invocato (Spanghero escluso) ha reagito bene, a mancare clamorosamente è stato soprattutto uno due mori. Osannato Mvp solo due giorni fa…

Il primo quarto, stavolta, è marchiato a fuoco da Biella, che ne mette 25, stesso bottino di gara uno dopo 10’. La Gsa pecca invece di superficialità, si assenta e ne imbuca soltanto 11 (21 per cento dal campo). Pedinato da Pinton, Saccaggi va a nozze, è già in doppia cifra (11) e tiene al  guinzaglio la squadra che è un piacere. Il precoce terzo fallo del 15, tolto subito dal campo dal vispo coach Carrea, “rischia” di diventare la possibile svolta, anche se il 1998 Massone recita la parte con dignità. Il gioco da tre punti di Mortellaro riporta infatti Udine parecchio vicino (28 - 40). Ma trattasi di illusione temporanea. Antonutti, se incautamente battezzato, è ancora un signor tiratore (chiuderà con 4/4 dall’arco) e Biella conserva 15 punti al 20’. Mentre ci si interroga sulla clamorosa “non prestazione” della coppia Usa: due punti complessivi e Simpson ancora a quota zero. All’ uscita dal tunnel, la Gsa cambia faccia e almeno difende: in attacco, poi, Simpson propone la versione migliore (14 punti) e pure Nikolic ci mette balzi e rimbalzi. Il parziale del quarto recita 21 - 10 ed il divario è praticamente annullato.

Nonostante Powell indossi il lenzuolo del fantasma, la Gsa rimane in scia: ma senza mai riuscire a mettere il naso avanti. A 3’10” dal traguardo, cosi, Biella - con Sims chirurgico, Saccaggi di nuovo padrone e glaciale alla lunetta: 10/11 - ha un gruzzoletto di nove punti da gestire: 72 - 63. Di quel pochissimo rimasto, Udine non ne ha più: 1 - 1 e tutti in Piemonte per terzo e quarto capitolo della saga. (rozan)



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01970 secondi