Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


A2 FEMMNILE - Delser, servirà un miracolo

Battute dall’Ecodent nella gara di andata dei quarti di finale dei play - off, le ragazze di coach Iurlaro (che a fine stagione andrà a Lucca) dovranno vincere a Villafranca con 12 lunghezze di scarto



DELSER – ECODENT  54 - 65

DELSER: Rainis 11, Vella 3, Vicenzotti 11, Bianco, Ljubenovic 14, Romano 5, Ianezic 10, Bric, Sturma. NE: Ivas, Thiam, Seye. Coach: Iurlaro

ECODENT: Vespignani 9, Ramò 7, Dell’Olio 9, Pertile 10, Zampieri 7, Cecili 3, Scarsi 6, Galbiati 14. NE: Zanella, Pastore, De Rossi. Coach: Soave.

ARBITRI: Finazzi e Berlangieri di Milano

PARZIALI: 15 - 22,  37 - 39, 48 - 46. Tiri liberi: Delser 6/8, Ecodent 1/2. Tre punti: Delser 10/21, Ecodent 10/30. Rimbalzi: Delser 37 (Ljubenovic 8), Ecodent 35 (Dell’Olio 11). Cinque falli: nessuna. Spettatori: 150.

UDINE - La Delser ci prova con tutte le forze residue, spaventa l’Ecodent Villafranca, terza classificata della stagione regolare, ma il clima play - off non basta a “miracolare” la formazione di Iurlaro (che a fine anno saluterà per accasarsi a Lucca), sicuramente inferiore rispetto alle rivali - Zampieri e socie avevano già avuto la meglio in entrambi i precedenti confronti - ed energeticamente in riserva. Pronti via e si mette subito male per una Delser discretamente improduttiva: l’Alpo manda sette giocatrici a referto e veleggia anche sul 14 - 5. Una zona press ben orchestrata, la scossa di Rainis e la vena offensiva del duo Ianezic - Vicenzotti (la capitana imbuca tre triple consecutive) sono le architravi per ricucire lo strappo tanto che, attorno al 15’, Udine può godere di un imprevisto 35 - 29. La partita diventa persino godibile, scandita da percentuali notevoli (50% Udine, 47% Verona), anche se l’Ecodent dà l’impressione di attendere l’attimo per poter tornare padrona. Nel terzo quarto, intanto, complici le rispettive zone e le difese caparbie, gli attacchi tornano ad impantanarsi: il parziale interno di 11 - 7 non abbisogna di approfondimenti. Nell’ultima frazione perdura la siccità Delser mentre, dall’altra parte, Galbiati, Vespignani e Scarsi “spaccano” in via definitiva la gara (60 - 51 al 35’). Udine non vede più il canestro: e l’Ecodent scava 11 punti che profumano di sentenza anticipata. Sabato a Villafranca il retour match: servirà un miracolo per non chiudere anzitempo la stagione. (rozan).

https://i.imgur.com/6ylTseD.jpg



 

https://i.imgur.com/SytfAZt.jpg

https://i.imgur.com/p1CnRcW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01359 secondi