Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC OVER 40 - Milan Club più scaltro, buona la prima

La differenza d’età paga e la Sangiorgina ne esce sconfitta contro i più pimpanti milanisti. Altalena di gol prima dell’affondo decisivo dei sanvitesi. Troppo tardi la rete di Mancini per poter sperare nel pari. Squadra di casa con qualche cartellino di troppo e vicino al punto di penalizzazione



Inizia male l’avventura nel girone A2, quello della salvezza nel campionato Over 40 Inferno, per la Sangiorgina, uscita sconfitta per 4-3 dal campo del Milan Club San Vito. Sbloccano la partita gli ospiti con la rete di Zoffi, poi però i milanisti prima pareggiano e poi ribaltano a loro favore. La Sangiorgina non demorde ed impatta con Croatto ma il pari non dura molto perché i padroni di casa si portano doppiamente avanti, mentre Mancini riesce solo a siglare il terzo gol per gli udinesi, ma che non serve per prender punti.

“Purtroppo dopo il bel gol di Zoffi, abbiamo subito il pareggio su punizione  - racconta il tecnico della Sangiorgina Adriano Manente – circa cinque minuti più tardi. Nel secondo tempo, da un nostro svarione sulla corsia sinistra, è partito un tiro cross che ha beffato il nostro portiere sul palo opposto a quello controllato. Da lì abbiamo avuto una buona reazione pervenendo al pareggio, ma la più verde’età dei giocatori sanvitesi ci ha un po’ penalizzato sul piano fisico e hanno segnato altri due gol. Solo nel finale Mancini ha realizzato il terzo gol ma era troppo tardi. Abbiamo sofferto la loro maggior prestanza fisica e la differenza d’età”.  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01709 secondi