Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SACILESE - Meneghin alla Allegri. E potrebbe tornare in Veneto

Nel campionato del centenario i biancorossi potrebbero tornare nell’olimpo regionale. Media di 2,53 punti a gara nel triennio della ripartenza



La Prima categoria, girone A, ha la sua regina (Rive permettendo): è la Nuova Sacilese. Ezio Meneghin, il suo condottiero, “studia” da Massimiliano Allegri, subentrato alla 12^ giornata a Gianluigi Zanusso nel campionato di Terza categoria. Per lui, quindi, si tratta della terza promozione consecutiva. Dopo la cavalcata in Terza e Seconda categoria è arrivata nella domenica appena archiviata, davanti al pubblico amico dello stadio XXV Aprile-Castenetto. All’appello mancano ancora 90’ per chiudere la stagione regolare. Ma sulle sponde del fiume che attraversa l’ex Giardino della Serenissima la festa è già stata celebrata.
Numeri da capogiro per i biancorossi, capaci in tre stagioni di centrare (manca ancora una gara) ben 210 punti in 83 gare, con una media di 2,53 punti a gara.
Solo 5 volte sono usciti senza punti dal terreno di gioco, 12 le divisioni della posta e ben 65 vittorie. Numeri che però non potrebbero bastare al club per confermare il tecnico vincente, infatti, qualora decida di tornare nel suo amato Veneto lascerebbe vacante la panchina in vista del campionato dove verrà festeggiato il centenario del sodalizio, nato nel 1920. Le voci che circolano insistenti, lo danno, già ai saluti, con nomi eccellenti pronti a prendere in mano la plancia di comando. Tra i candidati ci sarebbe Fabio Toffolo, ex difensore di biancorossi e Fontanafredda, già alla guida di Virtus Roveredo e Pordenone femminile. Oppure Gianluca Stoico, anche lui un ex, negli ultimi due campionati in Eccellenza con i cugini del Fontanafredda. In attesa di conoscere il futuro c’è da chiudere il campionato, con la possibilità di terminarlo al primo posto e chiudere un tris memorabile.

https://i.imgur.com/hnTlOsv.jpg



 

https://i.imgur.com/HS9DSFd.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 09/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






CASARSA - Un'annata da ricordare

Un campionato di promozione concluso con il quinto posto in classifica e con l'accesso ai play-off può essere considerato positivo per il Casarsa, guidato in panchina da Massimo Muzzin ...leggi
08/06/2019





L'ADDIO - Ultima recita per Clemente

Scusate la blasfemia, ma pure Cristo se ne andò a 33. Per poi ritornare. E anche lui si ripresenterà: seppur con un ruolo diverso. Domani, intanto, Vajont &ndash...leggi
24/05/2019








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02955 secondi