Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UNDER 17 UD - Un Tricesimo dal cuore immenso piega il super Corno

Splendida sfida tra due formazioni, quelle di Ferro e Dugaro, diverse per caratteristiche e qualità, ma che hanno saputo dar vita a un match memorabile...



Ci sono partite che, anche in assenza di contiguità urbanistica, si possono catalogare come derby, etimo rubato alle corse dei cavalli, ma che col tempo ha finito per connotare le competizioni ad alta rivalità. E così, tra rive opposte, ci si può temere, osteggiare, irridere e confrontare fino ad assumere lo sfinimento di due pugili suonati, al gong finale.
Il campionato Allievi provinciali, appena concluso, ha visto la compagine di mister Dugaro trionfare e svettare meritatamente in classifica, con un ruolino di marcia impressionante per la differenza tra gol fatti e subiti.
Vero è che il Corno Calcio milita con atleti teutonici, che ricordano le orde germaniche, e vanta una anagrafe favorevole, con tutti i ragazzi del 2002.
Nonostante ciò, e da qui nasce una forte rivalità, in campionato si è sempre dovuta inchinare di fronte alle prestazioni gagliarde del Tricesimo, capace di pareggiare e vincere contro questa autentica corazzata.
Siamo al “ Sorrentino Stadium”, sul manto erboso del campo B rasato e decorato a meraviglia, adiacente al tappeto del campo A dove, da pochi giorni si è conclusa la positiva annata della prima squadra locale che milita in Eccellenza.
Giove non fa sconti e dopo una tregua pomeridiana, una pioggia intermittente accoglie gli allievi delle due compagini: divisa rossonera per il Tricesimo (che vanta accordi collaborativi con il Milan e che recentemente ha goduto della prestigiosa visita di Franco Baresi nonché ospitato gli allenamenti della formazione Primavera dei prestigiosi Diavoli) e biancazzurra per la squadra ospite del Corno.

Al fischio iniziale, il copione prende la piega di sempre: il Corno pressa e riparte cercando di realizzare per poi gestire la partita. Folate improvvise ad ali spiegate, cercando varchi tra i tricesimani con il possente De Bernardi coadiuvato dai centrali Clauiano e Chiuc.
Il Tricesimo non si fa sorprendere e rintuzza colpo su colpo: il portierone Tullio e il centrale difensivo alla “Baresi “ Ibrahimi coordinano alla perfezione la difesa a quattro con gli ottimi laterali Arduini e Malocaj, e nonostante una pressione continua dei ragazzi di mister Dugaro, il Tricesimo non soffre più di tanto e mantiene alto il baricentro con un pressing a tutto campo portato dai laterali alti e dal volitivo Prosperi che diventa una vera spina nel fianco degli avversari, lottando e cercando di arpionare ogni pallone che si trova nel suo raggio di azione.
Momento favorevole per il Tricesimo a metà circa del primo tempo che, prima con un tocco di troppo vede sfumare l’occasione di tiro di Forgiarini da posizione invitante e poco più tardi, da un rimpallo guadagnato dal capitano del Tricesimo, Prosperi, nasce il gol realizzato dallo stesso con una precisa rasoiata in diagonale che beffa l’ottimo portiere del Corno Cantoni.
Si sente eccome, mister Dugaro, che incita e sprona i suoi cavalli di razza, facendo contraltare agli incitamenti continui di mister Ferro, sulla panchina opposta.
Il Corno intende subito pareggiare il conto. Con ripartenze brucianti, arriva con Don, Chiuc, De Bernardi e Clauiano ad impensierire il reparto difensivo del Tricesimo dove, Tullio compie ottimi interventi tra i pali e Bernardini e Ibrahimi murano letteralmente i tentativi di realizzazione.
E’ una partita bella e vibrante, resa difficile da un terreno non pesante ma scivoloso, che rende impegnativi il controllo e la stabilità.Il primo tempo finisce con il risultato positivo della compagine Tricesimana.

Dopo un tè caldo e le dovute endovenose di fiducia, si predispongono i cambi tattici per entrambe le formazioni: i Tricesimani alzano la spinta laterale con l’innesto delle lunghe leve di Costantini S. e danno più geometrie a centrocampo con Tosolini.
Il Corno cala l’asso, e aumenta la trazione anteriore con l’innesto di Onofrio.
Si riprende con lo stesso copione, con la formazione di Rosazzo che impone una superiorità fisica e territoriale ma che fatica a trovare il bandolo della matassa contro un Tricesimo dotato di buona tecnica individuale e grande spirito di sacrificio.
L’innesto di Onofrio ha ulteriormente rafforzato l’avantreno degli ospiti e la difesa Tricesimana fatica non poco per arginarne la fisicità. Palloni sibilanti cominciano a lambire i pali difesi da Tullio, ma è una tremenda bordata che per poco non scardina la traversa, che fa infuriare non poco mister Dugaro contro la dea bendata, e salva il Tricesimo conservando il risultato.
Veloce rovesciamento di fronte e sull’ennesimo recupero della squadra, De Prophetis, sbilanciato, non riesce a chiudere positivamente un diagonale, facilmente neutralizzato dall’ottimo Cantoni.
Ancora cambi doverosi, per acciacchi e sfinimento, per entrambe le compagini.
Nell’ultimo quarto d’ora nel mare si fa tempesta e onde alte e spumeggianti sferzano le retrovie del Tricesimo che pare ondeggiare e cedere sotto i flutti… 
I ragazzi di patron Sorrentino non senza fatica resistono e ormai si guarda l’orologio ogni secondo dopo che il direttore di gara decreta i tre minuti di recupero.
Al triplice fischio, l’emozione è vibrante e le maglie rossonere si fondono tra abbracci corse per ricevere il giusto tributo di un pubblico più che soddisfatto per l’impegno di entrambe le squadre.
Grande squadra quella di mister Dugaro che il prossimo anno sarà impegnata nel campionato Juniores. e grande cuore e prova di carattere del Tricesimo di Ferro, che sarà un osso duro per tutti, nel prossimo campionato Allievi.

Moreno



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02130 secondi