Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SACILESE - Driussi rilancia la sfida: "Organizzazione e giovani"

Il presidente ringrazia gli artefici delle tre promozioni consecutive ma guarda già al futuro: "La nuova categoria sarà particolarmente impegnativa e vanno assolutamente evitati passi indietro"



Gioia, orgoglio, ma anche prospettive, idee, futuro. Alla Nuova Sacilese, tornata in maniera prepotente e dopo una scalata supesonica tra le grandi del calcio regionale. In tre anni i biancorossi liventini hanno ottenuto altrettante promozioni, riportando in auge uno dei club più gloriosi e amati del movimento del Friuli Venezia Giulia. Si è trattato di un'opera di salvataggio e ripartenza di notevole valenza e dall'esito non certo scontato. Il presidente Ivano Driussi ha saputo dirigere gli sforzi, tarandoli con il personale bagaglio imprenditoriale e di vita: i passi sono stati decisi e insieme ponderati, le scelte felici ed oculate. 
Ma, appunto, da imprenditore patron Driussi sa bene che non ci si può fermare a riposare sugli allori e che alle sfide già vinte se ne aggiungono di sempre più impegnative. Il presidente prima di tutto ringrazia i protagonisti della scalata: "I giocatori, i dirigenti, lo staff tecnico, i nostri tifosi che in numero crescente hanno apprezzato e aiutato la società del cuore. Ora, però, bisogna pensare al futuro, perché per affrontare una Promozione dovremo organizzarci e strutturarci ancora meglio, porre basi solide e durature, soprattutto puntare sul potenziamento dei giovani vuoi per filosofia e convinzione, vuoi perché lo richiedono le norme federali. Insomma, non bisogna aver paura di cambiare, di rinnovarsi, stando per altro ben attenti a non fare il passo più lungo della gamba. La mia cara mamma con la sua saggezza, in proposito, soleva ricordare che lo strappo all'inguine è assai doloroso...". 
Ivano Driussi ha le idee chiare e sa che nulla va lasciato al caso o sottovalutato: "Le tre promozioni consecutive sono arrivate perché abbiamo compiuto investimenti significativi e scelto le persone adatte per portare avanti il progetto. L'allenatore? Ho appreso che mister Meneghin considera terminata la sua esperienza in biancorosso, ne prendo atto, sto valutando delle situazioni, dobbiamo puntare su persone di qualità che sposino la causa di questa società che ritorna negli ambiti e ai livelli che le competono. Sacile è una piazza ambita, dal palato fine, i giocatori qui hanno trovato un ambiente ideale, c'è bisogno di consolidarci e, insieme, di rinnovarci. La squadra? Devo dire che abbiamo dato fiducia a degli uomini e dei calciatori validi ma soprattutto seri, che meritano di essere presi d'esempio. Penso a Mattia Zanier, al quale abbiamo dedicato una maglia speciale, al fratello, ai fratelli Zambon, a Tellan, Moras, Lorenzon, Furlan, Da Ros, Visallli..., uno zoccolo duro che a settembre ritroverà De Zorzi. Da qui ripartiremo per proseguire con rinnovato entusiasmo in un cammino che abbiamo intrapreso consapevoli di cosa è stata e ha rappresentato per tanti la Sacilese". 
E il pensiero di Ivano Driussi è per il cavalier Raffaele Improta: "Da lassù - ne sono sicuro -, ci guarderà con affetto e ci ispirerà nel compiere le scelte migliori". 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






CASARSA - Presentazione e brindisi

Venerdì scorso, presso il Bar agli Amici di Corrado, in pratica il locale del presidente, si è tenuta la presentazione ufficiale della stagione 2019/20 della Sas...leggi
07/07/2019



CANADA NEWS - Fvg, la parola al campo

TORONTO - Andiamo, è tempo di giocare. Pur coinvolta in diversi impegni di rappresentanza, la selezione regionale Under 17 del Friuli - Venezia Giulia non si &...leggi
04/07/2019







CASARSA - Un'annata da ricordare

Un campionato di promozione concluso con il quinto posto in classifica e con l'accesso ai play-off può essere considerato positivo per il Casarsa, guidato in panchina da Massimo Muzzin ...leggi
08/06/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01616 secondi