Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TERZA C - Cgs e Alabarda, delusioni diverse. Muglia, ko indolore

Il bilancio dell'ultima di campionato delle squadre giuliane. La Triestina Victory supera il Pieris e pensa ai play-off



Vittoria senza difficoltà per il Cgs sull’Alabarda e chiusura con un po’ di rammarico dell’annata che, probabilmente, avrebbe meritato almeno i play-off. I verdarancio consegnano il poker ad una Alabarda dimessa, come riferisce il dirigente Bellussi: “Ultima partita di campionato che sembra più una classica invernale visti i 14 gradi e bora a disturbare i presenti sugli spalti. L’Alabarda scende in campo nervosa ma vogliosa; il Cgs prova ad imporre il proprio gioco ma non conclude, anzi la prima vera occasione è dell’Alabarda con un attento Perusin a bloccare in due tempi. Al 25’ lancio di Franforte, Rovis anticipa il portiere che gli frana addosso subendo l’espulsione per ultimo uomo e punizione dal limite, insaccata, con un bel mancino, da Benetton. Gli Studenti, rinvigoriti dal gol, sprecano due contropiedi ma al terzo, un attento Rovis riesce a portare i suoi sul 2-0. Nel secondo tempo parte più tranquilla l’Alabarda, gioca per orgoglio e con furbizia, lasciando spesso gli avversari in fuorigioco. Gli Studenti hanno maggiori stimoli e Bobul porta il punteggio sul 3-0. Gli ospiti accorciano su una incomprensione tra portiere e difensore con l’attaccante pronto ad approfittare e far gioire i suoi compagni. Il Cgs si riporta in avanti con il 2002 Ieraci, bravo a sfuggire agli avversari e, freddo sotto porta, sigla il definitivo 4-1”.
Il patron dei biancazzurri Bovino ribadisce la sua delusione per un’annata che non rispecchia i programmi iniziali, senza aggiungere commenti alla gara.
Vince la Triestina Victory 4-2 sul Pieris e il pensiero va già ai play-off. Un Muglia in fase calante esce sconfitto a Villanova per 2-1, ma è già sicuro di approdare ai play-off e programma già le gare decisive per tentare il salto di categoria. “Partita giocata male, siamo andati subito in svantaggio su una punizione, deviata, e dopo 20 minuti eravamo sotto di due gol. Il Villanova, a parte le occasioni dei 2 gol – ricorda il dirigente rivierasco Romano -, non si è reso pericoloso. Nel secondo tempo abbiamo giocato un po' di più ma solo a 15’ dalla fine siamo riusciti a trovare il gol. Non è bastato per evitare il ko”.    

Edoardo Alessio



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01520 secondi