Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


COPPA PROMOZIONE - Canciani: finale "tardiva", non succederà più

Presentata la partita che andrà in scena sabato a Faedis tra la Pro Fagagna e il Sistiana. La parola al presidente della Federcalcio, ai presidenti, allenatori e capitani dei 2 club



Feadis (Udine), 16 maggio 2019 – Presentata nella sala consiliare del comune di Faedis la finale di coppa Italia di Promozione, trofeo “Aldo Tortul” di Promozione, in programma sabato 18 maggio alle ore 20, sul campo di Via Casali Bertossi in Faedis. A contendersela la Pro Fagagna e il Sistiana Sesljan in una finale che sarà diretta – come annunciato da Andrea Merlino presidente del Comitato Regionale Arbitri del Friuli Venezia Giulia – da Federico Muccignato di Pordenone, coadiuvato dagli assistenti Baddredine Mamouni di Tolmezzo e Francesco Forgione di Monfalcone. Presenti alla cerimonia di presentazione, tra gli altri, i presidenti, gli allenatori e i capitani delle due società i quali hanno così analizzato l’evento.

ERMES CANCIANI (PRESIDENTE COMITATO REGIONALE FVG): «Ringrazio in maniera particolare l’Amministrazione Comunale di Faedis e l’Ol3 per la grande disponibilità dimostrata nell’organizzazione di un evento, quello di una finale di coppa, divenuto ormai di grande interesse per tutta la regione. Sono conscio del fatto che, rispetto alla data prevista già a inizio stagione, siamo stati costretti a rinviare l’evento di  qualche settimana: me ne assumo completamente la responsabilità certo che non ripeteremo più questo tipo di errore. Auguro alle due compagini di disputare una grande finale all’insegna dei veri valori che lo sport insegna: a chi vince di saper festeggiare nel migliore dei modi, a chi non vince di saper accettare il verdetto serenamente».   

LUCA MERLINO (PRESIDENTE PRO FAGAGNA): «Stagione da incorniciare. Dopo la retrocessione di due anni fa in Prima categoria abbiamo trovato gli stimoli giusti che ci hanno permesso di rialzarci, più forti di prima, dalla caduta. Centrare due promozioni in due anni era una cosa impensabile e ora cosa chiedere di più se non di mettere in bacheca anche questa coppa. Sarebbe la ciliegina sulla torta di un biennio fantastico in tutti i sensi, non solo per i risultati di prima squadra e settore giovanile. Abbiamo una società giovane, pimpante e motivata: speriamo di continuare su questa strada».

ANDREA DISNAN (PRESIDENTE SISTIANA SESLJAN): Sono emozionatissimo, ma come me tutti coloro che fanno parte della grande famiglia del Sistiana Sesljan. Siamo arrivati fino qui e ora proveremo a giocarcela bene, mettendo in campo tutte le nostre armi. Siamo carichi al punto giusto e credo sapremo farci trovare pronto all’evento. Dopo la coppa di Eccellenza vinta dal San Luigi proveremo a portare a Trieste anche quella di Promozione, anche in virtù del fatto che già sappiamo che sabato a Faedis ci saranno tanti tifosi della squadra di “Via Felluga” pronti per incitarci».

GIUSEPPE CORTIULA (ALLENATORE PRO FAGAGNA): «Abbiamo delle difficoltà legate a qualche possibile defezione, ma non possiamo ora guardare a questo: chiunque scenderà in campo lo farà con l’intento di coronare un sogno che inseguiamo. Sarebbe il giusto premio per tutti, ma soprattutto per quei ragazzi che due anni fa, nonostante la retrocessione, hanno scelto di restare sposando il progetto della società. Affrontiamo una squadra molto forte che non mollerà fino all’ultimo minuto, ma soprattutto dispone di alcune individualità di assoluto talento. La finale è bello viverla, è un momento in cui ti rendi di essere appagato degli sforzi fatti. Abbiamo la grande occasione per vincere campionato e coppa: alleno da 26 anni e non mi è mai capitato. Non sarà facile contro un Sistiana ben organizzato, che sulle palle inattive sa colpire come nessuno altro; dovremo essere bravi, anche noi, a sfruttare le nostre potenzialità.»

ALESSANDRO MUSOLINO (ALLENATORE SISTIANA SESLJAN): «Ci siamo preparati bene per questa finale nonostante un finale di campionato non propriamente positivo. Le motivazioni, una volta visti svaniti i play-off, erano scemate, ma devo dire che con l’avvicinarsi a questa finale i ragazzi hanno risposto con grande entusiasmo. La nostra rosa, nella sua interezza, forse non vale quella della Pro Fagagna ma credo che nella partita secca tutti i valori si azzerino e quindi possiamo essere competitivi ad armi pari. Oltre a Carlevaris squalificato la rosa potrebbe essere al completo aldilà di qualche problemino da valutare, ma fa parte del gioco. Le scelte finali verranno prese solo nell’immediata vigilia, ma sono certo ci presenteremo carichi all’appuntamento».   

GIULIANO DRI (PRO FAGAGNA): «Avendo vinto già da qualche settimana il campionato è chiaro che la testa ormai sia tutta all’evento di sabato. C’è tanta preparazione per rendere al meglio, con la testa focalizzata proprio sui 90’ che potrebbero regalarci la storia.  I pronostici, nelle partite secche, vengono spesso smentiti per cui non ci facciamo alcuna illusione; il Sistiana dispone di alcuni elementi di prima qualità, ed è per questo che partiamo alla pari. Come sempre il campo sarà giudice unico, ma attenzione perché davvero può succedere di tutto».

ALEN CARLI (SISTIANA SESLJAN): «Io e i miei compagni di squadra siamo motivati per questa finale e cercheremo in ogni maniera di portare a casa la coppa. Mi  aspetto una gara difficile contro un’ottima squadra. Dovremo agire di rimessa cercando di sfruttare gli spazi in cui poterci inserire. Servirà molta attenzione dietro stando molto attenti a Nardi che ha dimostrato, ancora una vota se mai ce ne fosse stato bisognò, le sue qualità. Se sapremo giocare da squadra sarà un valore aggiunto, se ci soffermeremo alle individualità potremmo rischiare davvero molto». 

https://i.imgur.com/Vv6N75c.jpg

https://i.imgur.com/y3G7U0f.jpg



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01457 secondi