Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


COPPA PROMOZIONE - Cortiula: non sarà facile, abbiamo speso tanto

Il tecnico della Pro Fagagna sottolinea: "Abbiamo vinto il campionato prima di Pasqua, le energie mentali rimaste potrebbero non essere molte, ma è chiaro che daremo tutto perché ottenere la doppietta scudetto-coppa sarebbe fantastico per una realtà come questa". Indisponibile Andriulo, saranno assenti perché squalificati Tisiot e Clarini. Il presidente Merlino: niente pullman, a Cordovado portò male...



Dopo due rinvii finalmente di gioca l’atto conclusivo della Coppa Italia di promozione, trofeo “Aldo Tortul”. Sabato all’Ol3 Arena di Faedis, alle ore 20, si sfideranno, per la conquista del trofeo, Pro Fagagna e Sistiana Sesljan, rappresentanti dei due gironi di Promozione.

I rossoneri friulani sperano di ottenere il “doblete”, l’accoppiata campionato – coppa come auspica il tecnico dei fagagnesi Giuseppe "Pino" Cortiula: “Speriamo si avveri, sarebbe un sogno da coronare per questa società, un traguardo incredibile pensando da dove eravamo partiti. Non sarà facile, abbiamo vinto il campionato prima di Pasqua e le energie mentali potrebbero non essere al cento per cento, ma sono certo che i ragazzi scenderanno in campo per dare il massimo per questa finale secca. Le assenze? Non è un grosso problema quello, ci sono due squalificati, un paio non al top per malanni di poca entità ma non cerco giustificazioni. Chi scenderà in campo sarà sicuramente all’altezza della situazione e dovranno dimostrarlo. Di certo non saranno della partita Andriulo infortunato, nonché Tisiot e Clarini, fermati dal Giudice sportivo, quest’ultimo è uno dei migliori fuoriquota a mia disposizione e poi valuteremo un paio di febbricitanti. Sappiano che il Sistiana è una squadra tosta, difficile da affrontare – spiega il mister -, specie sulle palle inattive, con validi giocatori in ogni reparto, di categoria superiore. Speriamo di avere dalla nostra anche quel pizzico di fortuna che serve in questi casi per coronare il nostro sogno”.
E’ la prima volta per il presidente della Pro Fagagna Luca Merlino approdare ad una finale e, soprattutto con vista doppia: “Arrivare alla finale di coppa Italia non capita spesso, è una competizione lunga e faticosa e alle volte va a discapito delle forze riservate al campionato. Arrivare all'atto conclusivo comporta un bel sacrificio e, giunti a questo punto, c’è la volontà di portare a casa il trofeo. Il mister non ha mai conquistato una doppietta? Se non l’ha fatta lui che allena da 26 anni, io che sono presidente da 3 di sicuro non l’ho mai assaporata. Per me sono tutti battesimi, dalla retrocessione, alle due promozioni consecutive e adesso questa finale. Sono occasioni da dover sfruttare al massimo. C’è anche poi un piccolo particolare scaramantico che riguarda la nostra tifoseria. Era in programma la trasferta in pullman ma quando l’avevamo utilizzata per il play-out di Cordovado, siamo poi retrocessi. Pertanto la decisione – conclude Merlino - è stata quella di lasciare ognuno libero di andare a Faedis con i mezzi propri”.  

https://i.imgur.com/rhVmgFd.jpg



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01946 secondi