Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CICONICCO - Il Ragogna fa soffrire l'Union Martignacco

I rossoblù di Pascuttini soccombono 4-3 contro i virgulti di Mattiussi. Primo tempo equilibrato e ripresa dai due volti...



UNION MARTIGNACCO – RAGOGNA 4-3
(p.t. 1-1)
Gol: p.t. Rumiz (UM) al 17’, Lepore (Ra) al 27’; s.t. Ganzini (UM) rig. al 6’, Razak (UM) al 16’, Rumiz (UM) al 22’, Freschi (Ra) al 25’, Marcuzzi (Ra) al 44’.

UNION MARTIGNACCO: Ganzini, Cosatto, Gangi, De Cecco, Bottacin, Passon, Razak, Braida, Rumiz, Pretto, Nezha (Sialino, Fabbro, Bergamasco). Allenatore Flaviano Mattiussi

RAGOGNA: Patriarca, Bassi, Molinaro, Candusso, Battaino, Zambanoni, Donolo, Andreutti, Lizzi, Lepore, Freschi (Buttazzoni Nicolò, Buttazzoni Alessandro, Marcuzzi, Girardi, Buttazzoni Fabio). Allenatore Mickael Pascuttini

Ciconicco di Fagagna – Ha preso il via al Torneo di Ciconicco anche il girone “B” con la sfida tra l'Union Martignacco di mister Flaviano Mattiussi ed il Ragogna, proveniente dal campionato provinciale, che non ha sfigurato ed anzi ha reso dura la vita alla più titolata formazione della periferia udinese. Poco dopo il quarto d’ora passano in vantaggio i blaugrana di Martignacco grazie al gol del bomber Rumiz; il primo tempo si conclude però in parità in quanto, prima della mezz’ora, la compagine di mister Pascuttini trova il pareggio con il numero 10 Fabio Lepore. La ripresa vede la fuga dell’Union, che nei primi minuti si riporta in vantaggio con un calcio di rigore trasformato dal portiere Francesco Ganzini, al quarto d’ora allunga grazie alla rete di John Razak e a metà ripresa sigla il gol del poker con il doppiettista Andrea Rumiz. Sembra finita, ma il Ragogna non ci sta e, complice forse un po’ di rilassamento della formazione del presidente Rebonati, trova prima, al 25’, il gol del 2-4 con Riccardo Freschi e poi, quasi allo scadere, la rete del 3-4 con il subentrato Simone Marcuzzi, senza peraltro riuscire a completare la rimonta.

Andrea Citran



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02162 secondi