Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


COPPA SECONDA - Cocozza: più di così... Martini: grande gruppo

Il Villanova si conferma autentica corazzata, aggiudicandosi a Bertiolo un altro trofeo. Intervista al tecnico e a uno dei protagonisti della finale

Un successo maturato già nel primo tempo, poi coltivato e messo al sicuro nella ripresa, rende felicissima tutta la società Villanova per la conquista della Coppa, trofeo dedicato a Carlo Basso. In particolare l'allenatore Cristian Cocozza: “Abbiamo conquistato un importante risultato contro una valida antagonista con buoni giocatori nel reparto avanzato e capace di esprimere un bel gioco. Noi arrivavamo a questa finale con oltre 20 vittorie consecutive e oggi abbiamo dimostrato di aver meritato il successo in campionato e soprattutto legittimato la conquista della coppa, vinta 5-0. Con i nostri lanci a cercare le punte, la Cormonese ha sofferto un po’ e ne abbiamo approfittato per realizzare i primi due gol. Nel secondo tempo, dopo aver segnato subito il terzo gol, tutto è diventato più facile. Faccio i complimenti ai miei ragazzi, hanno disputato una stagione andata oltre le più rosee aspettative. Come affronteremo la Prima categoria? Siamo pronti per questa avventura, andrà puntellato qualche settore della squadra – mette in evidenza il mister -. Adesso però godiamoci questo “doblete” e dalla prossima settimana incominceremo a valutare i vari giocatori. Il mio futuro? Da sei anni alleno il Villanova, società nella quale ho iniziato a giocare a calcio, ne sono legato e non ho motivi per cambiare”.

E’ raro che una finale di Coppa termini con un punteggio così largo, la nostra squadra però è formata da un gruppo coeso, dentro e fuori da campo -  è l’analisi di Valerio Martini, autore del quarto gol -, ma oltre alla nostra bravura ci vuole anche un po’ di fortuna. Siamo ovviamente contenti della doppietta con vittoria di campionato e coppa. Siamo partiti subito forte nei primi dieci minuti e con la foga di attaccare e andare in gol abbiamo rischiato e siamo stati fortunati a non subire noi il gol. Passato il momento ci siamo equilibrati e a far la partita siamo stati poi noi. Bella squadra il Villanova? Gioco con compagni degni della categoria, un gruppo importante dal cuore grande”.     



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




PRIMA A - Rivoluzione al Vallenoncello

Quando tutti al Vallenoncello si aspettavano il prolungamento del rapporto con mister Michele Gallini, artefice dell’impresa titanica di aver portato in salvo la squadra...leggi
12/06/2019















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03152 secondi